Home Cronaca Cronaca Imperia

Per l’anagrafe è morto, ma lui è vivo e vegeto

0
CONDIVIDI
Per l’anagrafe è morto, ma lui è vivo e vegeto
Anagrafe - documenti (immagine di repertorio)

Succede nella provincia di Imperia. Alla base un ‘banale errore’ di trascrizione

Un uomo residente in provincia di Imperia ha scoperto di essere morto, senza saperlo.

Lui, almeno per l’anagrafe, era deceduto. Il tutto per un banale errore di trascrizione, che è stato ripreso da diversi enti.

Lo ha scoperto dopo essersi recato dal proprio medico di famiglia per richiedere la prescrizione di un farmaco.

Il medico gli ha fatto notare che per, l’Asl, era deceduto e che, probabilmente, c’era stato un errore.

Accertamenti sono ora in corso anche per comprendere chi ha commesso l’errore. Sembra che il tutto sarebbe nato da un caso di omonimia unitamente a un errore di trascrizione della data di nascita dell’uomo, durante una pratica di successione.