Home Politica Politica Italia

Pastorino (LeU): confisca dei beni a organizzazioni che si richiamano al Duce

0
CONDIVIDI
Benito Mussolini a Genova, piazza della Vittoria gremita di gente (foto d'archivio)

“La calendarizzazione della proposta di legge contro le organizzazioni fasciste e le discriminazioni etniche e razziali è una buona notizia. Da mesi mi stavo battendo affinché il testo approdasse in commissione Giustizia alla Camera per avviare l’iter di approvazione. Ringrazio per l’impegno il presidente della commissione, Mario Perantoni, e il collega di Leu, Federico Conte, componente della commissione”.

Lo ha dichiarato oggi il deputato genovese e segretario della Camera Luca Pastorino (LeU) primo firmatario della proposta di legge.

Plinio (CP): confisca beni a organizzazioni neofasciste? Legge inutile e demagogica

“Il provvedimento – ha aggiunto Pastorino – è sempre più necessario di fronte all’incremento di violenze di matrice politica, portate avanti dai partiti di estrema destra.

La proposta è stata ideata dall’avvocato ed ex collega Andrea Maestri e amplia vari aspetti.

Interviene prima di tutto sulla confisca dei beni delle organizzazioni che si richiamano al fascismo, prevedendone anche lo scioglimento.

Ma l’impegno si muove anche sul versante culturale: sono previsti dei progetti specifici, con il coinvolgimento del servizio pubblico radiotelevisivo, e l’istituzione di un osservatorio per rendersi conto di quanto sia problematica la violenza di partiti neofascisti”.