Home Cronaca Cronaca Genova

Pasqua, Liguria vietata ai ‘foresti’: rafforzati controlli. A Genova 40 posti di blocco

0
CONDIVIDI
Recco, posto di blocco Polizia locale

“Già da questa sera il sindaco di Genova Marco Bucci ha dislocato gli agenti della Polizia locale nei punti di accesso alla città.

Nel capoluogo ligure sono scesi in strada 500 tra addetti della Polizia locale e della Protezione civile, con 40 posti di blocco.

In tutta la Regione sono stati dislocati circa 3000 agenti della Polizia locale, che avranno anche il supporto dei volontari della Protezione civile”.

Lo ha dichiarato il governatore ligure Giovanni Toti.

“Il messaggio che lanciamo questa sera, insieme ai sindaci della Liguria – ha aggiunto Titi – è chiaro: non venite in Liguria nelle giornate di Pasqua. Lo diciamo ai nostri amici piemontesi e lombardi, soprattutto, che capiranno quanto può essere fondamentale non spostarsi per tutelare la salute di tutti ed evitare di correre il rischio di aggravare la pandemia da coronavirus.

Si tratta di un appello alla blindatura sottoscritto anche da tutti i sindaci e dai primi cittadini dei comuni capoluogo, che hanno ribadito di aver intensificato i controlli lungo le strade e la linea litoranea e di aver chiuso le spiagge per fare in modo che il sacrificio non vada disperso.

Insomma, Liguria chiusa con la speranza però di riaprirla al più presto”.