Home Cultura Cultura Savona

Oggi a Castelvecchio di Rocca Barbena “Concerto per Isa”

0
CONDIVIDI
Il Castello dei Marchesi Del Carretto

Oggi il  castello apre le porte per Isa

SAVONA – Appuntamento imperdibile per gli appassionati di musica, poesia, storia e cultura locale: questo pomeriggio alle ore 18, in occasione dell’evento “Poesia e Musica per Isa”, saranno aperte le porte del Castello del Del Carretto.

La famiglia Del Conte-Fiorenzano ha deciso di riaprire il Maniero anche quest’anno il 28 di agosto per ricordare Isa, prematuramente scomparsa. Nell’ evento artistico suonerà il famoso chitarrista e romanziere Gregorio Fracchia, mentre la voce recitante sarà di Cecilia Fracchia e la lettura ed il commento saranno del noto giornalista, storico e critico letterario Silvio Riolfo Marengo, che è originario proprio di Castelvecchio.

“Anche quest’anno – ci ha spiegato lo stesso Riolfo Marengo- Elio ha voluto ricordare degnamente la moglie Isa con questo pomeriggio musicale e culturale che sarà anche una occasione per molti per poter accedere al castello di Castelvecchio di Rocca Barbena, situato sulla rocca del borgo medioevale, dal quale si gode una vista mozzafiato sull’intera vallata e sulle zone circostanti. Un castello dalla posizione strategica straordinaria e dalla lunga ed appassionante storia. Il castello infatti esercitava il controllo di una delle più importanti vie del sale liguri, quella che risaliva la Val Neva. Di probabile origine bizantina, utilizzato come postazione strategica in funzione anti longobarda, ha cambiato più volte la propria funzione. Durante il Medioevo fu base militare mentre in epoca Rinascimentale divenne residenza del Marchesi Del Carretto. Durante la guerra fra i Savoia e la Repubblica di Genova subì vari assedi e gravi danni. Nel 1879 venne acquistato dalla famiglia Malco che realizzò i primi restauri a scopo abitativo. Anche gli attuali proprietari lo stanno utilizzando a scopo abitativo, mantenendone inalterata l’ impostazione originale tanto che visitandolo si può agevolmente osservare come ne siano stati conservati gli aspetti storici, architettonici ed artistici”.

Il chitarrista torinese Gregorio Fracchia è uno dei più validi interpreti internazionali del grande autore Andrès Segovia e pur essendo giovanissimo ha già al suo attivo numerosi concerti di grande livello in Italia ed all’estero.

CLAUDIO ALMANZI