Home Cronaca Cronaca Italia

Nsc carabinieri: militari senza Green pass sfrattati dalle caserme

0
CONDIVIDI
Nsc carabinieri, militari senza Green pass sfrattati dalle caserme
Nsc carabinieri, militari senza Green pass sfrattati dalle caserme

La denuncia di Nsc, Nuovo sindacato carabinieri

L’Nsc, Nuovo sindacato carabinieri rende noto che il Comando generale dell’Arma “ha dato ordine a tutti i carabinieri alloggiati nelle caserme di uscire dalle camerette se non sono in possesso dal Green pass da questa mezzanotte”.

Secondo quanto spiega il sindacato la disposizione che è attiva dalla notte scorsa è quella di lasciare le camere a chi le occupa “paragonando l’alloggio a luogo di lavoro”.

L’Nsc spiega come fino ad oggi “nessun decreto ha mai imposto un’azione del genere” e la qual cosa “Non ha precedenti nella storia dell’Arma”.

Nel contempo il sindacato commenta che “interverrà in ogni luogo per difendere i propri colleghi cacciati in mezzo alla notte” e che, in Emilia Romagna, darà assistenza legale gratuita ai colleghi che ne avranno bisogno.

Il comunicato sottolinea come sia intenzione di chiedere al presidente del Consiglio Mario Draghi “se era questa la sua intenzione quando ha emanato il decreto che regolerà il mondo del lavoro”.

Il problema sorge anche per i cosiddetti Asgi, i carabinieri che vengono assegnati ad una caserma temporaneamente per svolgere un incarico.

Le disposizioni che vengono applicate dalla giornata odierna che vengono applicate ai carabinieri, ai militari e alle altre forze di polizia, prevedono l’utilizzo di un idoneo titolo di accesso al reparto, il Green pass, ottenuto con un tampone valido, vaccinazione compiuta o esenzione rilasciata da un medico.

In assenza di questo titolo di accesso, il militare non potrà accedere e permanere in caserma, non potrà svolgere servizio e assume la qualifica di “assente ingiustificato” con la conseguente sospensione dallo stipendio e l’impossibilità di accedere alla mensa. Il tutto fino a che non presenterà un titolo idoneo ad entrare in caserma.

Invece chi resterà in reparto, senza certificazione verde, è soggetto ad una sanzione amministrativa pecuniaria.

Stessa cosa vale per i civili che accedono alla caserma per fini lavorativi, formazione o volontariato.

Sono invece esentati dall’esibizione coloro che accedono in caserma per ragioni non lavorative. Per esempio chi deve presentare una denuncia, le persone fermate per controlli, i familiari diretti agli alloggi di servizio e quelli che sono esenti dalla campagna vaccinale sulla base di idonea certificazione medica.