Home Politica Politica Savona

Ministra De Micheli a Savona: estensione stato emergenza per la Liguria

0
CONDIVIDI
La ministra del Mit Paola De Micheli (Pd)

“Questa mattina i consiglieri regionali del Pd ligure Giovanni Lunardon e Mauro Righello, in rappresentanza del gruppo regionale del Partito Democratico, sono stati in Prefettura a Savona con la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli per fare il punto sull’emergenza maltempo in Liguria, anche a seguito del crollo del viadotto della A6″.

Lo hanno riferito i responsabili del Pd.

“La ministra – hanno aggiunto – che ringraziamo per la tempestività di intervento, ha assicurato che nel prossimo consiglio dei ministri verrà accordata l’estensione dello stato di emergenza per la nostra regione e sarà attività la copertura finanziaria dei danni non solo attraverso il fondo nazionale delle Protezione civile, ma anche con i fondi europei.

De Micheli ha assicurato che verrà concessa la liberatoria per pagare le somme urgenze, anche prima che venga formalizzato lo stato di emergenza.

Sono in corso le verifiche sul viadotto sud dell’A6, anche attraverso il coinvolgimento della Fondazione Cima, allo scopo di riaprire la circolazione in sicurezza nel più breve tempo possibile.

Per quanto riguarda la parte crollata il concessionario ha garantito il massimo impegno per il ripristino della carreggiate entro tre mesi, grazie all’impiego di una nuova tecnica di realizzazione.

La ministra ha concordato con le Ferrovie il potenziamento del servizio passeggeri sulla Savona-Torino, per consentire l’accessibilità alla Valbormida.

De Micheli ha anche costituito una cabina di regia con Anas e con le istituzioni locali per coordinare gli interventi da mettere in atto, in particolare sul tema della viabilità (con il coordinamento del Prefetto).

Inoltre la questione Liguria sarà al centro di un piano straordinario del Governo, che prevederà una tavolo con le istituzioni locali per affrontare sia il dissesto idrogeologico, sia il tema del superamento dell’isolamento infrastrutturale della nostra regione”.