Home Cronaca Cronaca Savona

Mensa e Green pass, USB VVF diffida comandante di Savona | Video

0
CONDIVIDI

L’Unione sindacale di Base dei Vigili del fuoco della Liguria ha diffidato il Comandante Emanuele Gissi di Savona per una questione legata alla mensa.

“Lavoratori trattati come bestie con un locale mensa per i Lavoratori sprovvisti di Green Pass in balia delle interperie, topi e sporcizia…il Covid a Savona è l’ultimo dei virus….da contrarre…”

Esordiscono così i delegati sindacali di USB, Stefano Giordano e Davide Palini che a testimonianza mostrano un video delle mense di Albenga con la pioggia e di Savona.

I due referenti sindacali chiedono “locali idonei per la refezione di tutti i lavoratori”.

“Ai sensi dei seguenti articoli ed allegati del DLgs 81/04/08:

  • Art 63 comma 1 (Requisiti di salute e di sicurezza dei luoghi di lavoro)
  • Articolo 64 – Obblighi del datore di lavoro
  • Allegato 4 (REQUISITI DEI LUOGHI DI LAVORO)

Punto 1.11.2. Refettorio 

“….i dipendenti rimangono nell’azienda durante gli intervalli di lavoro, per la refezione, devono avere uno o più ambienti destinati ad uso di refettorio, muniti di sedili e di tavoli…I refettori devono essere ben illuminati, aerati e riscaldati nella stagione fredda. Il pavimento non deve essere polveroso e le pareti devono essere intonacate ed imbiancate…”

I delegati sindacali chiedono “La messa a disposizione immediata per tutti i lavoratori, al di là del possesso della ‘certificazione verde Covid 19’, di locali idonei per la consumazione del pasto.

I locali devono essere conformi sia ai requisiti previsti dal DLgs 81/08 che a quelli previsti dalle normative in materia di misure per la prevenzione del contagio da Sars-cov-2.”

“In caso di mancato riscontro positivo entro 3 giorni – spiegano i sindacalisti – faremo formale denuncia agli organi di vigilanza competenti in materia.”