Home Politica Politica Genova

Mai col Pd: Salvatore rompe con il M5S e si candida presidente alle elezioni regionali

0
CONDIVIDI
Premier Giuseppe Conte e capogruppo regionale Alice Salvatore (foto di repertorio fb)

Rumour: Alice Salvatore rompe con il M5S.

La capogruppo dei pentastellati in consiglio regionale, a lungo sostenuta da Beppe Grillo e contraria all’alleanza con il Pd, era uscita vincitrice dalle ‘regionarie’, ma il partito aveva voluto il voto su Rousseau per decidere se confermare anche in Liguria l’alleanza giallorossa.

Avendo vinto la linea nazionale, la capogruppo era stata messa all’angolo.

Secondo quanto riferito stasera dall’agenzia Ansa e non ufficialmente confermato dall’interessata, domani Alice Salvatore annuncerà alla stampa la decisione di realizzare un suo progetto politico per la candidatura a presidente nelle prossime regionali.

La capogruppo potrebbe anche decidere di mantenere il simbolo M5S perché, avendo vinto le ‘regionarie’, può candidarsi come capolista.

Intanto, le forze di opposizione si sono riunite anche oggi per fare il punto sulla ricerca del candidato presidente alternativo al governatore Giovanni Toti.

Il gruppo pentastellato chiamato a trattare con i partiti di centrosinistra non sarebbero stati al corrente dell’ultima (presunta) iniziativa di Alice Salvatore.

In ogni caso, Pd, Linea condivisa, M5S e altre forze di sinistra si riuniranno ancora nel fine settimana.