Home Cultura Cultura Savona

Loano, Sala del Mosaico la mostra “Art in Vision” di Vescovo

0
CONDIVIDI
Loano, Sala del Mosaico la mostra “Art in Vision” di Vescovo

E’ in programma lunedì 28 settembre alle 18, Sala del Mosaico di Palazzo Doria l’inaugurazione di Art in Vision, mostra d’arte di Roberto Vescovo

L’esposizione, che gode del patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano, è stata organizzata dall’Associazione Cento Fiori Eventi in collaborazione con la Libreria del Conte di Loano.

Il critico d’arte Armando d’Amaro scrive: “Vescovo, nella sua ‘vita precedente’, ha sempre avuto la capacità di cogliere l’essenza più profonda della natura umana, essenza che, con tecnica e sensibilità, riesce a riproporre pienamente nelle sue opere. Solo di primo acchito ‘astratte’ – sintesi come sono di realtà e messa in scena, per esaltazione di cromatismi e forme non più illustrative ma espressive – le immagini che elabora con tecniche digitali palesano, con il celare per evidenziare, un’esigenza d’indagine ,sull’esistenza e su tutto ciò che può esserne testimonianza”.

“’Il sonno della ragione genera mostri’, e Roberto lo sa bene: con ‘pennellate’ tridimensionali e vibranti ci turba e illude con visioni che, seppur tratte dalla banalità del quotidiano, sono reinterpretate e, filtrate da una forte atmosfera surreale, rese misteriose icone di realtà immaginaria o immaginazione reale, ove coabitano il vero e l’inconscio in un gioco di richiami che, materializzando concetti, rappresentano organicamente o inorganicamente l’anima della società contemporanea”.

“È all’osservatore che rimane l’arbitrio dell’interpretazione di quella che, oltre che un’opera d’arte, risulta illusione ottica, trompe-l’oeil che infine non ci illude su una realtà insensata o inesistente, ma seppur enigmaticamente chiarifica vita e morte dandocene conoscenza e coscienza: questa visione onirica è fulcro dell’indagine – in continua evoluzione – di Roberto Vescovo, fedele testimone e custode dei tempi”.

La mostra sarà visitabile fino al 12 ottobre negli orari di apertura di Palazzo Doria. Ai visitatori si richiede ,di rispettare le misure anti-Covid ed in particolare di mantenere la distanza di sicurezza personale, di  usare mascherine di protezione all’interno della struttura e di compilare il modulo di contatto e autocertificazione.