Home Sport Sport Savona

Il Circolo Nautico Albenga al Campionato italiano di Traina d’ Altura

0
CONDIVIDI
La squadra del Circolo Nautico di Albenga

SAVONA. 20 GIUG. Sarà un equipaggio del Circolo Nautico di Albenga, presieduto dall’ inossidabile Giulio Diomedi, a rappresentare a fine giugno la provincia di Savona al 56esimo Campionato Italiano di Pesca alla Traina.
La squadra albenganese che ha staccato il biglietto di qualificazione per la gara che assegnerà lo scudetto tricolore è quella formata da Giorgio Cangiano, Alberto Caramello, Andrea Diomedi e Nicola Viglizzo.

“Il campionato si svolgerà a Forio d’ Ischia- ci ha spiegato il portavoce del quartetto Andrea Diomedi- dal 27 al 29 giugno. Noi ci siamo qualificati per i Campionati Italiani passando attraverso le qualificazioni provinciali. Siamo onorati di rappresentare la provincia di Savona: con noi in squadra abbiamo anche l’ex sindaco di Albenga Giorgio Cangiano che finalmente si può dedicare alla sua passione. Come squadra avevamo già disputato i campionati di Taranto nel 2011 e ad Imperia nel 2013. Il nostro sponsor tecnico è il negozio di pesca Flora Sport di Andrea Brigante di Albenga che ci ha messo a disposizione il materiale, mentre come imbarcazione utilizzeremo una barca messa a disposizione dell’ organizzazione del campionato”.

Ad organizzare l’evento è la società Ischia Fishing A.S.D. su affidamento della Federazione Italiana di Pesca Sportiva.

“Si tratta -prosegue Diomedi- della 56esima edizione del campionato italiano. E’ una gara importantissima in quanto la squadra che si laureerà Campione d’Italia il prossimo anno vestirà la maglia della Nazionale e difenderà i colori azzurri nel Campionato Mondiale Big Game. Noi faremo del nostro meglio e cercheremo di migliorare il decimo posto assoluto che avevamo conquistato nell’edizione di Taranto”.

La gara di Forio d’ Ischia è davvero una classica: si tratta della competizione di pesca sportiva più importante del circuito federale nazionale. Il Big Game, la così detta Traina d’Altura, è da sempre la disciplina regina delle attività marittime in quanto insidia i grandi predatori e per questo da sempre raduna grandi folle di curiosi ed attira a sè pesca sportivi che devono essere dotati di attrezzature ed imbarcazioni importanti. Storicamente la disciplina è nata proprio a Forio d’ Ischia, esattamente a poche centinaia di metri da Punta Imperatore. Già alla fine degli anni Cinquanta si praticava la pesca al tonno gigante con risultati che ancora oggi i pescatori dell’epoca raccontano. La gara vedrà la partecipazione di oltre cinquanta equipaggi provenienti da tutta Italia; in tutto ci saranno ben duecento garisti ed una folta partecipazione di esperti del settore, giornalisti e fiduciari e rappresentanti delle maggiori aziende nazionali del settore pesca e nautica.
CLAUDIO ALMANZI