Home Spettacolo Spettacolo Genova

Grande attesa per La Cenerentola con il Balletto di San Pietroburgo

Grande attesa a Genova ed in tutta la Liguria per il ritorno (dal 19 al 22 dicembre) del Balletto sul Ghiaccio di San Pietroburgo che porterà al Teatro Carlo Felice "Cenerentola". Il commento del critico musicale Adalberto Guzzinati. Prima tre rappresentazione di "Bohème" ( dal 13 al 15 dicembre). Il cast e le informazioni per acquistare i biglietti.

0
CONDIVIDI
Un momento de "La Cenerentola" sul ghiaccio

GENOVA – Sarà una “Cenerentola” unica e spettacolare quella che dal 19 al 22 dicembre verrà presentata dal Balletto di San Pietroburgo. Sembrerebbe una delle tante “cenerentole” proposte fino ad oggi al pubblico italiano, ed in particolare a quello genovese, ma questa di Prokofiev, datata 1945 e proposta dai talentuosi funamboli sul ghiaccio russi vedrete che sarà differente e per tutti la più bella.

Dopo lo strepitoso successo ottenuto lo scorso anno a Genova, con “La Bella Addormentata” di Ciajkovskij, ritornano infatti al Teatro Carlo Felice, con un altrettanto spettacolare show sul ghiaccio, i ballerini guidati da Kostantin Rassadin.

Il Balletto sul ghiaccio di San Pietroburgo è una prestigiosa istituzione culturale, fondata nel 1967. “Si tratta- ci ha spiegato Adalberto Guzzinati, noto giornalista e critico musicale- di una compagnia di danza unica al mondo che si avvale del famoso coreografo Konstantin Rassadin. Una compagnia che riesce a riunire, in maniera sublime, due delle maggiori tradizioni ed arti nazionali russe, quella del balletto e del pattinaggio sul ghiaccio”.

Gli interpreti saranno Ekaterina Kostromina, Vera Osipenko e Mariia Stapanova (Cenerentola); Aleksei Em, Maksim Kudriavtcev e Danil Vedernikov, Oleg Iagubkov (Principe); Inga Ragozina e Palina Aksiutsik (matrigna); Ekaterina Filatova ed Anastasiia Gusarova (Sorelle); Aleksandra Igolkina e Nikol Li (Poseur); Danil Vedernikov, Sergei Golodnev e Georgii Baranov (Il Re); Iurii Pototckii e Daniil Pushkarev (Gnomo); Anastasiia Trifonova e Irina Iasakova (Fata); Sergei Golodnev e Viacheslav Vodopianov (Maestri di danza).

Queste le Fate delle stagioni: Ekaterina Kostromina, Vera Osipenko e Mariia Stepanova (Primavera); Ekaterina Filatova (Estate); Anastasiia Gusarova (Grillo); Mariia Berezovskaia ed Evgeniia Cherpakova (Autunno); Evgeniia Cherpakova (Inverno); Viacheslav Vodopianov, Daniil Pushkarev, Oleg Kim, Aleksei Em, Georgii Baranov, Vadim Panov e Sergei Golodnev (Ufficiali); Viacheslav Vodopianov, Daniil Pushkarev, Oleg Kim, Aleksei Em,  Georgii Baranov, Vadim Panov, Sergei Golodnev (Calzolai); Ekaterina Kostromina, Oleg Iagubkov, Ekaterina Filatova, Oleg Kim (Danza Orientale); Aleksandra Igolkina ed Anastasiia Trifonova (Danza Spagnola).

Lo staff del Balletto sul Ghiacchio di San Pietroburgo è composto da Mikhail Kaminov (Direttore Generale); Olga Esipova (Direttore Amministrativo); Valerii Gilnich (Direttore Tecnico); Olga Osikovskaia e Tatiana Zaikina (Scene e Costumi); Iuliia Afanasenko, Vera Dadyko ed Irina Nikolaeva (Trucco) ed Anatolii Gensirovskii (Luci).

A dirigere l’Orchestra sarà il famoso Direttore Arkady Shteynlucht, mentre le coreografie saranno del’ Artista Emerito della Federazione Russa Konstantin Rassadin,
Appassionati e melomani arriveranno da tutta la Liguria, dalle vicine regioni e dall’ estero per questo evento, mentre migliaia hanno già approfittato fin qui dell’ interessante stagione 2020-2021 del Carlo Felice, che ha offerto loro l’opportunità di assistere ad altri importanti eventi di successo come “Marco Polo”, “Aggiungi un posto a tavola” ed “Il trovatore”.

Questo il programma delle prossime rappresentazioni. “La Bohème” (13 dicembre alle ore 20); (14 e 15 dicembre alle ore 15) e “La Cenerentola” (19 dicembre, alle ore 20); (20 dicembre alle 15 ed alle 20); (21 dicembre alle ore 15 ed alle ore 20); (22 dicembre, alle ore 15).

Per acquistare i biglietti, o per prenotarsi, è possibile telefonare ai numeri 0105701650, 0108949991, 010589329, 010 591697, oppure direttamente in biglietteria con i seguenti orari. Dal martedì al venerdì dalle ore 11 alle 18; il sabato dalle 11 alle 16. Nelle giornate di spettacolo serale un’ora prima dell’inizio. Domenica con spettacolo pomeridiano due ore prima dell’inizio sino a 15 minuti dopo e la domenica, con spettacolo serale dalle 18 sino a 15 minuti dopo l’inizio.
CLAUDIO ALMANZI