Home Cronaca Cronaca Genova

Genovese rientra nell’abitazione dopo lo sfratto e aggredisce agenti: arrestato

0
CONDIVIDI

Giovedì scorso è stato obbligato a lasciare la casa di via Santa Zita a Genova, in cui risiedeva, a seguito di uno sfratto eseguito alla presenza di personale delle Forze dell’Ordine con relativo cambio della serratura.

Un 57enne genovese già conosciuto dalla polizia poiché pregiudicato e soggetto violento, però non si è rassegnato. Ieri è ritornato e ha forzato la porta d’ingresso rientrando in nel proprio domicilio.

I vicini di casa, però, sentendo strani rumori provenire dall’appartamento, hanno contattato il 112.

I poliziotti del Commissariato Foce Sturla e del Commissariato San Fruttuoso sono così intervenuti e hanno invitato l’abusivo ad uscire dall’abitazione.

Il 57enne ha aperto la porta e si è scagliato contro gli agenti colpendoli con pugni al volto e calci, procurandogli ferite giudicate guaribili in 7 e 5 giorni.

Il genovese è stato quindi arrestato per resistenza e denunciato per violazione di domicilio.