Home Cronaca Cronaca Genova

Genova, farmacie in prima linea nella lotta al Covid

0
CONDIVIDI
Genova, farmacie in prima linea nella lotta al Covid

Federfarma Genova presenta il calendario 2021, dedicato agli animali da compagnia, e ricorda tutte le attività svolta a favore della cittadinanza nell’emergenza in corso

L’associazione che raccoglie e rappresenta i titolari delle 304 farmacie private di Genova e provincia, ha tracciato un bilancio dell’anno che si sta per concludere durante la conferenza stampa di presentazione del tradizionale “Calendario della farmacia”.

All’evento, organizzato online nel rispetto delle normative anti-Covid, ha partecipato Simona Ferro, assessore all’ Organizzazione e Personale Regionale, Sport, Tutela e Valorizzazione dell’Infanzia, Tutela degli Animali d’Affezione, Stili di Vita Consapevoli, Cittadinanza Responsabile, Pari Opportunità e Tutela dei Consumatori della Regione Liguria insieme a Giuseppe Castello, presidente di Federfarma Genova.

Il calendario 2021 di Federfarma Genova, realizzato col contributo di EG EuroGenerici e stampato in oltre 100 mila copie in distribuzione a partire da martedì 15 dicembre in tutte le farmacie provinciali, ha infatti come tema principale gli animali da compagnia e le cure che si possono loro prestare. Ogni mese viene presentato un argomento inerente il loro benessere, come la Ricetta Veterinaria Elettronica, che ha sostituito la cartacea, i metodi di prevenzione delle più diffuse patologie degli animali, gli alimenti per loro nocivi, le pratiche di pet therapy e le buone abitudini che contribuiscono a mantenerli nelle migliori condizioni di salute.

L’assessore Ferro ha plaudito all’iniziativa: “Un bellissimo calendario per una bellissima iniziativa che dimostra, se ce ne fosse ancora bisogno, come il mondo delle farmacie sia davvero vicino alle esigenze dei cittadini. Lo è stato, e lo è tutt’ora, durante l’emergenza dovuta alla pandemia dove la farmacia è stata il primo presidio di sanità per molti di noi e oggi, con questo calendario, dimostra come Federfarma si prenda cura anche dei nostri amici a 4 zampe: in maniera pratica ed efficace con un calendario pieno di utili consigli per il benessere dei nostri cuccioli. Un’ultima considerazione è sul ruolo dell’animale d’affezione nelle nostre vite: ormai è un componente della famiglia, ma è spesso anche un compagno ed una vera e propria terapia. Penso alle persone sole, anziani e non solo, che hanno avuto dal loro cucciolo molto più della semplice compagnia soprattutto in questi mesi di lockdown”.

Il presidente di Federfarma Castello ha colto l’occasione per ricordare i principali ambiti in cui l’associazione sta operando, con grande impegno di tutti gli operatori coinvolti, che sono circa 1.500 sul territorio provinciale.

In particolare per quanto riguarda la gestione dell’emergenza Covid Federfarma Genova si è attivata per: distribuire per conto della Regione Liguria circa 1 milione di mascherine chirurgiche, in due tranche da 500 mila pezzi l’una consegnate fra aprile e maggio, tutto in modo tracciato grazie all’utilizzo della tessera sanitaria sempre per conto della Regione, mettere a disposizione dei device per permettere ai  pazienti di poter sfruttare la NRE (“ricetta elettronica”) tramite l’utilizzo del telefono cellulare, evitando così al cittadino di dover andare presso uno studio medico per ritirare le ricette tradizionali, riducendo gli spostamenti e i contatti medico-paziente consegnare alla cittadinanza, a partire dal 1 settembre fino a fine novembre, quasi 40 mila presidi medici per diabetici sul territorio della Asl 3 genovese rendere le farmacie disponibili per le prenotazioni Cup, che nel territorio della Asl3 sono state oltre 100 mila nei mesi da giugno a settembre, periodo in cui le farmacie hanno sopperito alla parziale chiusura dei Cup pubblici, con un incremento pari al +100% rispetto all’anno precedente

“Tutte queste attività hanno comportato un notevole sforzo da parte dei farmacisti, che hanno operato spesso in condizioni difficili, in orari prolungati, con grande professionalità e spirito di servizio, contribuendo col proprio impegno ad alleviare al sistema sanitario nazionale e alla cittadinanza i gravi disagi provocati dall’emergenza in corso. L’importanza del nostro ruolo sul territorio è stata riconosciuta a tutti i livelli, noi continueremo a svolgerlo con la stessa dedizione”, ha ricordato Castello.

L’associazione sta collaborando in modo fattivo con tutte le istituzioni locali e gli organi preposti per prepararsi alle fasi successive, per gestire le quali i contatti sono costanti.