Home Sport

Genoa, ecco ‘Lavatrice’ Kevin Strootman: tifosi, lotterò per voi

0
CONDIVIDI

E’ arrivato dopo una trattativa lampo a Genova nella serata di martedì.

Sorrisi all’aeroporto a chi lo salutava, poi di corsa in sede, quindi visite mediche – tutto ok – e oggi giovedì già in campo con i nuovi compagni.

Si è ufficiale, anche dal sito della società CFC Genoa: Kevin Strootman, nazionale olandese ed ex pilastro della Roma, è un giocatore rossoblu.

Un giocatore che si era messo in grande evidenza qualche anno fa nella Roma. Agli inizi di carriera, dopo essersi affermato nel ruolo di regista, ha mutato modo di giocare, diventando un centrocampista moderno, con ottime doti d’impostazione e grande capacità di recuperare palloni; per questo in Olanda, visti i tanti palloni riconquistati e “ripuliti” viene chiamato “De wasmachine“, cioè la lavatrice.

Ha iniziato la sua carriera professionistica nello Sparta Rotterdam (2007-2011, 72 gare ed 8 gol), poi in successione all’Utrecht (2011, 14 gare e 2 gol), PSV (2011-2013, 62 gare ed 8 gol), Roma (2013-2018, 102 gare e 10 gol) ed Olimpique Marsiglia (2018, 55 gare e 3 gol).

E’ anche un ottimo uomo assist ed abbastanza spesso arriva in zona gol. Anche sulle punizioni è molto temibile.

Insomma, Strootman (nelle foto esclusive di Tanopress / CFC Genoa, che ringraziamo) è un grosso acquisto, seppur per soli sei mesi per il Grifone.

Nei tifosi, dopo tanto tempo, diremmo… anni, è c’è entusiasmo e fermento: “Resta sei mesi, a intanto…. Godiamocelo!” – diceva un vecchio tifoso rossoblu appena fuori dall’aeroporto “Colombo”.

Chi scrive lo aveva intervistato ai tempi di un Genoa-Roma, già allora gentilissimo. Oggi invece nessun contatto con le emittenti provate, e per ora neppure con la Rai, ed allora ad intervistarlo ecco l’immancabile Sky.

Mentre parla, gli occhi del giocatore brillano: “Sono molto contento di tornare in Italia – esordisce – stavo molto bene qui. Poi sono andato in Francia e ora sono contento di questa opportunità e occasione che mi da il Genoa”.

-Hai avuto qualche dubbio prima di accettare?

“Assolutamente no! Sebbene fossi a posto fisicamente, ero in una situazione non buona per me, non ho giocato molto nell’ultimo periodo… Così ho parlato con la mia famiglia e con il mio agente: volevamo tornare in Italia. Il Genoa era da un po di tempo interessato e ha fatto tutto per prendermi. Questo mi ha fatto decidere, sono molto contento per questo. Certo sono contento di essere qui ma voglio dimostrarlo sul campo!”.

-Conosci qualche tuo nuovo compagno?

“Si Mattia (Destro, ndr): sta facendo molto bene, ha fatto gol anche nell’ultima partita, é un giocatore forte, abbiamo, e dico “abbiamo” – sorride Kevin – un giocatore molto forte. Sono qui per aggiungere qualcosa a questa squadra, dove c’é anche Pellegrini col quale ho giocato a Roma”.

– Un messaggio ai tifosi?

“Vede, potrei dire tante cose, ma voglio dimostrare sul campo quello che posso dare: è questo il motivo per il quale sono venuto qui. E’ un vero peccato che non possano venire allo stadio, magari più avanti torneranno. Una cosa è certa: noi ci batteremo con ogni forza per loro… spero di ritrovarli presto”.

FRANCO RICCIARDI