Home Cronaca Cronaca Genova

Furti nelle case di Portofino, denunciate due donne sinti

0
CONDIVIDI
La stazione dei carabinieri di Portofino

Doppio colpo con una refurtiva da ventimila euro

I carabinieri della stazione di Portofino hanno condotto una serrata attività di indagine, che ha portato all’individuazione di due donne di etnia sinti, autrici di furti in abitazione tra il borgo ligure e Paraggi.

Venerdì 23 agosto 2019 era giunta al numero d’emergenza 112 la segnalazione di una turista ucraina, che riferiva di essere stata vittima di furto all’interno di un’abitazione di Portofino.

I militari era giunti sul posto ed avevano effettuato un sopralluogo che ha permesso di appurare come ignoti si erano introdotti nell’appartamento e, rovistando tra gli effetti personali, avevano asportato capi e accessori griffati, gioielli e denaro contante per un valore di circa 20mila euro.

I militari, con la collaborazione della polizia locale, avevano visto i filmati di videosorveglianza comunale e sono riusciti ad individuare due donne, che si incamminavano verso l’abitazione e, pochi minuti dopo, si allontanavano di fretta con dei borsoni tra le mani.

Le immediate ricerche sono state diramate in tutta la zona del Golfo del Tigullio e alcune ore dopo le due donne sono state sorprese a piedi a Paraggi mentre si allontanavano da una strada residenziale. Le due sono state subito fermate e sottoposte a controllo. Nel frangente è giunta ai militari una seconda segnalazione di furto in abitazione sita proprio nella stradina dove la coppia era stata fermata.

I carabinieri hanno rinvenuto in possesso delle due donne la refurtiva di entrambi i furti per un valore di 20.600 euro tra contanti e oggetti di valore, nonché alcuni arnesi da scasso.

Oltre al bottino, sono stati rinvenuti anche altri oggetti ritenuti provento di furto su cui i militari stanno compiendo i dovuti accertamenti.

La refurtiva è stata restituita e le due donne, senza fissa dimora, sono state denunciate all’autorità giudiziaria.