Home Sport Sport Mondo

F1 di Abu Dhabi, ultima gara del 2020 ed ultima di Vettel in Ferrari

0
CONDIVIDI
Sebastian Vettel (foto Twitter dal profilo ufficiale)

Ultimo appuntamento per la Formula 1, campionato 2020 sul circuito di Yas Marina, ad Abu Dhabi.

Con esso termina anche l’avventura in Ferrari per Sebastian Vettel.

Il pilota tedesco, nelle sei stagioni con la squadra del Cavallino rampante ha conseguito 14 successi, diventando il terzo pilota più vincente della storia del team dopo Michael Schumacher che ha ottenuto 72 trionfi e Niki Lauda, con 15.

La ferrari di Vettel sul circuito Yas Marina di Abu Dhabi (foto Twitter dal profilo ufficiale di Sebastian Vettel)

Vettel disputerà questo fine settimana la sua gara numero 118 con la Ferrari, con la quale ha anche ottenuto 12 pole position, 14 giri più veloci, 55 podi e 1400 punti.

“Quella di Abu Dhabi – spiega Sebastian Vettel – è una pista che non è mai stata amica delle nostre vetture perciò mi aspetto una sfida complessa in vista del weekend. Mai come in questa occasione, tuttavia, voglio dare il massimo visto che sono all’ultima gara con la squadra. Spero di potermela godere e di riuscire a portare a casa il miglior risultato possibile.

Questi anni trascorsi con la Scuderia Ferrari sono stati un viaggio straordinario, nel quale insieme abbiamo imparato tanto. Ci sono stati alti e bassi e siamo andati vicino a vincere il titolo per due volte. Sono riuscito a conquistare 14 vittorie, di cui vado fiero, anche se ne avrei volute di più.

Questo fine settimana avrò un casco speciale per ringraziare la squadra e salutare tutti i tifosi che nei sei anni in Ferrari non mi hanno mai fatto mancare il loro supporto. L’anno prossimo indosserò degli altri colori ma questo non mi impedirà di fermarmi di tanto in tanto a parlare con gli amici che lascio in Ferrari. La loro passione e il loro entusiasmo sono una delle ragioni per le quali questo team è così speciale”.

L’analisi del circuito di Yas Marina, ad Abu Dhabi

Il circuito di Yas Marina, realizzato da Hermann Tilke, offre poche possibilità di effettuare un sorpasso, principalmente concentrate nella chicane definita dalle curve 8 e 9, con possibilità di controsorpasso in uscita incrociando le traiettorie, e al termine della curva 11, dove ritardare la frenata eccessivamente significa tuttavia finire lunghi i. Due le zone nelle quali è possibile azionare il DRS: nei due rettilinei principali, dopo le curve 7 e 10.

La Ferrari non ha mai vinto ad Abu Dhabi e, ne arriva da gare non facili.

Come se non bastasse ci sarà anche la penalizzazione di tre posizioni sulla griglia di partenza inflitta a Charles Leclerc in seguito all’incidente del primo giro nello scorso Gran Premio di Sakhir.

Il programma del Gran Premio

Il Gran Premio di Abu Dhabi si aprirà venerdì con le prove libere alle 13 locali (10 CET) e alle 17 (14 CET).

Sabato l’ultima sessione prima delle qualifiche sarà alle 14 (11 CET).

I posti in griglia di partenza saranno assegnati a partire dalle 17 (14 CET).

La gara prenderà il via domenica 13 dicembre alle 17.10 ora di Abu Dhabi (14.10 CET).