Home Spettacolo Spettacolo Savona

Duo Dubois al Festival Internazionale di Musica di Savona

0
CONDIVIDI
Duo Dubois al Festival Internazionale di Musica di Savona

Due nuovi appuntamenti per la VII Edizione del Festival Internazionale di Musica di Savona.

Venerdì 8 novembre alle ore 11:00 presso l’Istituto Comprensivo di Cairo Montenotte (Via Artisi, 1, 17014 Cairo Montenotte SV) e alle ore 21.00 presso il Museo della Ceramica (Palazzo Gavotti 2 Piazza Gilbert Chabrol Savona, 17100 Savona SV) si esibirá il Duo Dubois composto dal saxofono di Alberto Cavallaro e dalle percussioni di Federico Tramontana.

In programma l’esecuzione di Cafè 1930 di  Astor Piazzolla, Abstract Landscape di Andrea Talmelli,  Romanian Folk Dance di Béla Bartók, Tutte le estensioni dell’aura di Maurizio Azzan,  Song for Alison di David Maslanka e  di A. Piazzolla  Night Club 1960. In programma anche una prima esecuzione mondiale un brano di Maria Teresa Treccozzi.

Ricordiamo che il Festival Internazionale di Musica di Savona è nato dall’iniziativa dell’Associazione Musicale Ensemble Nuove Musiche per raccontare il passato, il presente e il futuro della musica.

PROGRAMMA:

8 Novembre – Istituto comprensivo di Cairo Montenotte/ Museo della Ceramica – h 21.00

DUO DUBOIS: ALBERTO CAVALLARO e FEDERICO TRAMONTANA

Astor Piazzolla (1921 – 1992): Cafè 1930

Andrea Talmelli (1950) :  Abstract Landscape – PRIMA ESECUZIONE A SAVONA

Béla Bartók (1881 – 1945): Romanian Folk Dance

Maurizio Azzan (1987): Tutte le estensioni dell’aura – PRIMA ESECUZIONE A SAVONA

David Maslanka (1943 – 2017):  Song for Alison – PRIMA ESECUZIONE A SAVONA

Maria Teresa Treccozzi: prima esecuzione

A. Piazzolla: Night Club 1960

DUO DUBOIS

Il Duo Dubois nasce dalla passione condivisa dai due strumentisti per la musica contemporanea, è formato da Alberto Cavallaro (sassofono) e Federico Tramontana (percussioni).

Esso prende il nome dal compositore francese PierreMax Dubois che negli anni ’80 fu il primo a pensare e scrivere un’opera per sassofono e percussioni.

Iniziano l’attività concertistica nel 2012 durante la rassegna musicale “Primavera in musica” di Laureana di Borrello. Il duo risulta essere vincitore di 5 primi premi nazionali e internazionali. Negli ultimi anni, l’ensemble, si è esibito per: la rassegna “Musica nei Musei” (Città del Vaticano), il Roccella Jazz Festival, l’AMA Calabria, l’associazione di compositori CLUSTER di Lucca, l’Hochshule di Berna, Milano Musica, Albino Classica, la rassegna “MACRO Asilo” al museo MACRO di Roma e hanno iniziato una collaborano nel 2019 come fomazione ospite al Master di composizione del Conservatorio di Milano per un primo appuntamento con il compositore Juan Manuel Lopez Lopez.

Il duo si è proposto negli anni nella ricerca e lo sviluppo del repertorio per la formazione collaborando con compositori come: Andrea Nicoli, Andrea Talmelli, Stefano Taglietti, Alessandro Milia, Murizio Azzan, Maura Capuzzo, Manuela Guerra, Ivan Cancialosi ecc.

Alberto Cavallaro

Inizia gli studi con Roberto Armocida e consegue nel 2016 la laurea di I livello al Conservatorio di Vibo Valentia, nella classe di Francesco Marini con il massimo dei voti e la lode. Nello stesso anno viene ammesso al CRR di Cergy-Pointose nella classe di Jean Yves-Fourmeau dove nel 2018 ottiene il DEM in saxofono e musica da camera all’unanimità. Ha partecipato a master-class con importanti docenti in ambito internazionale come Jean Yves Fourmeau, Claude Delangle,

Alexandre Doisy, Mario Marzi, Christian Wirth, Daniel Gauthier, Jean Denis Michat, Alexandre Souillart, Jerome Laran, Otis Murphy, Antonio Felipe Belijar e Tomas Jerez Munera . Fa parte inoltre del quartetto di sassofoni del Conservatorio di Cergy con cui ha avuto la possibilità di collaborare nel percorso di suoi studi con la classe di pedagogia del Conservatorio Nazionale di Parigi. Ha collaborato con l’ensemble internazionale di sassofoni “Saxovoce” diretta da Jean Pierre Ballon. In ambito orchestrale ha collaborato con l’Orchestra Antonio Vivaldi per le “Serate Musicali” e la “Società dei Concerti” di Milano e con l’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, è stato diretto inoltre da Jakub Hrusa e Riccardo Muti. Attualmente frequenta il Master di II livello al Conservatorio “G. Verdi” di Milano, nella classe di Mario Marzi.

Federico Tramontana

A Giugno del 2017 si diploma con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore al Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia, sotto la guida del M° Vittorino Naso. A Settembre dello stesso anno inizia a studiare presso l’Hochschule der Künste di Berna sotto la guida di Brian Archinal, Jochen Schorer e Christian Hartmann. Ha frequentato diverse Masterclass con Maestri di fama internazionale quali, Frederic Macarez, Edoardo Giachino, Claudio Cavallini, Rashmi V. Bhatt e Andrea Dulbecco. Negli ultimi anni Federico si è impegnato profondamente nella ricerca della musica contemporanea, eseguendo brani di compositori come Stockhausen, Cage, Leroux, Deraco, Billone, Battistelli, Xenakis solo per citarne alcuni. Ha collaborato con il compositore danese Simon Steen-Andersen per il SONEMUS fest di Sarajevo nell’esecuzione dell’opera Black Box Music. Ha vinto le borse di studio della fondazione Lyra Stiftung (CH), Hirschmann Foundation (CH), Geert und Lore Blanken–Schlemper Stiftung (CH). Si è esibito per importanti festival di musica contemporanea in Svizzera, Concert in Progr – Bern, HKB GEHT AND LAND, Burgdorf Kunstmuseum Bern e in Italia per Milano Musica sotto la direzione artistica di Simone Beneventi.