Home Politica Politica Genova

Donate a Bucci copie del libro su Norma Cossetto, stuprata e uccisa dai partigiani

0
CONDIVIDI
No foibe, no party. Uno dei tanti manifestini affissi a Genova dagli 'Antifa'

“Sono state donate ieri al sindaco di Genova Marco Bucci, tramite il presidente del consiglio comunale Federico Bertorello, intervenuto ad  un incontro tra cultura e istituzioni organizzato  da Domus Cultura con la partecipazione di CulturaIdentità Genova, alcune copie del libro sulla studentessa istriana infoibata dai partigiani titini Norma Cossetto a cura del Comitato 10 Febbraio e del libro-inchiesta ‘Verità infoibate’ di Fausto Biloslavo e Matteo Carnieletto“.

Lo hanno riferito ieri il responsabile di CulturaIdentità Genova Andrea Lombardi.

No foibe no party, Regione Liguria condanna gli Antifa. Approvato odg Lega e FdI

No foibe, no party. Lega: ancora più ignobile e vergognoso il silenzio delle sinistre

No Foibe, No Party: i nostalgici di Tito a Genova

“L’iniziativa – ha aggiunto Lombardi – è nata per sensibilizzare l’amministrazione locale a una decisa risposta culturale agli ultimi attacchi alla memoria delle Foibe da parte dell’estrema sinistra genovese e italiana.

Anche se è dal 2004 che è stato istituzionalizzato il ‘Giorno del Ricordo’, il tema è ancora troppo spesso poco affrontato o celebrato da scuole e istituzioni.

Ecco perché abbiamo pensato come associazione di dare una spinta al dibattito sulla tragedia delle Foibe coinvolgendo l’amministrazione al fine di promuovere una divulgazione capillare e storicamente documentata su queste vicende drammatiche del nostro paese, a lungo dimenticate.

Inoltre, nel corso dell’incontro, sono state distribuite gratuitamente ai rappresentanti istituzionali alcune copie dell’ultimo numero della rivista mensile ‘CulturaIdentità’, dedicata alla promozione e della diffusione dell’Identità italiana e la valorizzazione del nostro patrimonio culturale e artistico”.