Home Cultura Cultura Genova

Domani al Festival del Mediterraneo

0
CONDIVIDI
Festival del Mediterraneo 2022-Dona Rosa e Rachele Andrioli
Festival del Mediterraneo 2022-Dona Rosa e Rachele Andrioli

Domani al Festival del Mediterraneo di Genova. Dona Rosa e Rachele Andrioli protagoniste della 2° giornata a Villa Bombrini.

Domani al Festival del Mediterraneo 31esima edizione.

NATURE

Genova, luglio-settembre 2022

PRIMA PARTE

LA MUSICA E LA NATURA SI PRENDONO CURA

Sabato 2 Luglio a Villa Bombrini

VIA MURATORI 5, GENOVA CORNIGLIANO

2 LUGLIO: 9.30 Songwriting, workshop con Bob Heath | 9.30 The Polyrhythmic Body, workshop con Friedrich Glorian | 14.00 Raga and Rasa, workshop con Jyotsna Srikanth | 17.00 Overtones: omaggio a Tran Quang Hai, workshop con Davide Ferrari | 19.00 Cantare e non vedere, incontro con Dona Rosa (Portogallo) | 21.00 Il Fado di strada, concerto di Dona Rosa & Raul Abreu | 22.00 Concerto Rachele Andrioli

Dona Rosa e Rachele Andrioli sono le protagoniste della seconda giornata del 31° Festival del Mediterraneo, sabato 2 luglio 2022 a Villa Bombrini di Genova Cornigliano.

Tutta la rassegna prodotta dall’Associazione Echo Art con la direzione artistica di Davide Ferrari, quest’anno è dedicata al tema Nature, un termine riferito non solo all’ambiente e all’ecologia ma anche alle diverse culture che si esprimono all’insegna dell’affermazione “La musica e la natura si prendono cura”. I concerti di Dona Rosa con Raul Abreu (ore 21) e di Rachele Andrioli (ore 22) rappresentano mondi lontani espressi con la stessa sincerità: il Fado portoghese e il folk salentino.

Dona Rosa

Prima di cantare “Il Fado di strada”, alle 19 incontra il pubblico per spiegare cosa significa “Cantare e non vedere”. Nata a Lisbona da genitori poverissimi, all’età di 4 anni perde la vista. Diventata adulta, per non gravare sulla famiglia decide di vivere in strada sopravvivendo di elemosina ed espedienti. Vende giornali e biglietti della lotteria, finché qualcuno si accorge della sua splendida voce e la spinge a mettere in musica il suo destino sfortunato. Nasce così il suo particolarissimo Fado, in cui si esibisce accompagnandosi spesso con un triangolo, regalo di un amico, oppure con la chitarra, la fisarmonica o le percussioni, trovando nella musica una solidità che non aveva mai avuto. Il Fado di Dona Rosa è autentico e genuino, espressione sanguigna della malinconia e della poesia del popolo che abita i quartieri popolari di Lisbona. Dai vicoli e dalle osterie della capitale lusitana arrivano la sua voce e il fascino di un’artista di assodata fama internazionale. Dona Rosa ha ricevuto il Premio alla Carriera del Festival del Mediterraneo nel 2010. A Villa Bombrini canta e suona il triangolo, accompagnata da Raul Abreu alla chitarra portoghese. Un concerto da ascoltare al buio per vivere un’esperienza sensoriale che avvicina artisti e spettatori. Organizzato in collaborazione con Apim – Associazione Professionale Italiana Musicoterapisti.

Rachele Andrioli

Arriva dal Salento portando tradizione e nuova musica popolare con il nuovo singolo “Te spettu”, che anticipa l’album “Leuca” prodotto da Finisterre. Leuca è l’estremo lembo della Puglia, il punto dove finisce la terra e inizia il grande mare che ispira la musica di Andrioli e occupa il centro dello spettacolo. È animo sospeso, luogo di partenza e di ritorno, confine dove il sole sembra il custode di infiniti misteri con il suo luminoso silenzio. “Te spettu” è un tributo alla musica popolare e al Mediterraneo, che raccoglie le spezie dalle influenze più lontane e considera l’arte come una bandiera in cui tutti si possono riconoscere. Rachele Andrioli nelle sue composizioni evoca rituali ancestrali che rapiscono l’ascoltatore portandolo in un luogo altro, in un finibus terrae tutta da ascoltare e scoprire. La sua discografia comprende gli album “Malìe” del 2014, “Maldimè” del 2015 e “Maletiempu” del 2018, realizzati con il fisarmonicista Rocco Nigro.

I concerti di Dona Rosa e Rachele Andrioli sono preceduti da quattro workshop: “Songwrinting” con Bob Heath (ore 9.30), “The Polyrhythmic Body” con Friedrich Glorian (ore 9.30), “Raga and Rasa” con Jyotsna Srikanth (ore 14), “Overtones: omaggio a Tran Quang Hai” con Davide Ferrari (ore 17). Occasioni per conoscere le ricerche e i mondi sonori espressi dalle straordinarie personalità degli artisti protagonisti del 31° Festival del Mediterraneo.

Info, contatti e prenotazioni: info@echoart.org www.echoart.org, facebook, instagram

Prevendita: mailticket.it

PROSSIMI APPUNTAMENTI

5 Luglio al Castello d’Albertis – Museo delle Culture del Mondo

CORSO DOGALI 18, GENOVA

5 LUGLIO: 20.45 Haiku, letture | 21.45 Otodama – L’anima dei suoni, concerto di Shinobu Kikuchi (Giappone)

8 – 9 – 10 – 15 Luglio al Forte Begato, anfiteatro e parco

AREA NATURALE DI PARCO DELLE MURA, GENOVA

8 LUGLIO: 19.30 Underwood, performance interattiva con Friedrich Glorian | 20.30 Orchestra Giovanile Regionale “Paganini” in concerto | 21.30 Stephan Micus (Germania) in concerto

9 LUGLIO: 19.30 Underwood, performance interattiva con Friedrich Glorian | 20.30 Ashti Abdo (Siria) in concerto | 21.30 Olena Uutai (Russia/Ucraina) in concerto

10 LUGLIO: 19.30 Stella Chiweshe (Zimbabwe) in concerto | 21.30 Olena Uutai (Russia/Ucraina) in concerto

15 LUGLIO: 21.00 Rasa, spettacolo di danza e musica DEOS Danse Ensemble Opera Studio/Azione Silenziosa & PARVEEN KHAN (India)

16 – 17 Luglio alla Piscina di Genova Pra’

VIA PRA’ 118, GENOVA

16/17 LUGLIO: Atatuk, percussioni acquatiche con Lois Zongo

Il 31° Festival del Mediterraneo è prodotto da Echo Art, con il contributo di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Liguria, Comune di Genova, Camera di Commercio di Genova, Genova More Than This e Musei di Genova. Sponsor istituzionali del Comune di Genova Iren e COOP Liguria. Evento già patrocinato da Unesco – Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura. Gli sponsor privati e le collaborazioni del Festival sono Un Progetto con i Bambini, Apim – Associazione Professionale Italiana Musicoterapisti, Società per Cornigliano, Protezione Civile Genova – Alfa Group, Associazione Culturale Teatro Necessario Onlus, DEOS – Dance Ensemble Opera Studio, Electropark, Sistema Musica Genova, Associazione Amici di Paganini, Fondazione Ginagiacomo Feltrinelli, Tasco.

Mediapartner Mentelocale.it

Con il patrocinio della Rai Liguria