Home Cronaca Cronaca Genova

Crollo ponte, sopravvissuto presenta querela: incubi tutte le notti, trauma psicologico

0
CONDIVIDI
L’ultima testimonianza della webcam del Ponte Morandi il 14 agosto

Oggi uno dei sopravvissuti al crollo del Ponte Morandi ha presentato querela “nei confronti di tutti i responsabili” della sciagura che ha colpito Genova perché “con il proprio comportamento gravemente imperito e negligente” hanno “determinato il disastro”.

Il documento è stato depositato in Tribunale dall’avvocato torinese Andrea Panero, legale di Diego Macrì, il tatuatore torinese che lo scorso 14 agosto ha attraversato il viadotto con la famiglia pochi istanti prima che crollasse.

Il torinese si stava recando in vacanza in Sardegna, quando il ponte dietro di lui è precipitato.

“È stato un trauma da cui lui e i suoi familiari non si sono ancora ripresi – ha spiegato il legale – durante le vacanze sono stati male e gli incubi continuano ancora oggi. Esiste un danno diretto della lesione ed esiste anche un danno psichiatrico. I miei assistiti non sono rimasti feriti, ma lo choc è stato tale che per loro la vita non è più la stessa”.