Home Sport Sport Genova

Coronavirus, Samp per taglio 3 mesi dello stipendio dei calciatori

0
CONDIVIDI
Massimo Ferrero, presidente della Samp

Si continua a parlare della crisi economica, dovuta al Coronavirus, che potrebbe portare al taglio degli stipendi per i calciatori.

La Juventus ha fatto scuole trovando un accordo con i propri calciatori, tagliando un terzo dell’ingaggio (quattro mesi) e potrebbe essere d’esempio per altri club.

La Sampdoria, però, non si comporterà in maniera esattamente uguale e, nel caso il campionato non dovesse riprendere, richiederebbe ai propri calciatori e a Claudio Ranieri (forse anche allo staff tecnico) di rinunciare al massimo a 3 mesi di retribuzione.

I mesi in questione sarebbero aprile, maggio e giugno. Marzo, infatti, dovrebbe essere già coperto: la squadra si è allenata fino all’11 del mese (l’8 ha giocato contro il Verona) ma vanno messe in conto anche le due settimane di quarantena che dovrebbero essere coperte dall’Inail. Un mese di buste paga pesa sul bilancio di Corte Lambruschini per circa 3,5 milioni di euro lordi, quindi in totale 10,5 per tre mesi.