Home Economia Economia Genova

Co.Mark, Il Made in Liguria vola all’estero

0
CONDIVIDI
Co.Mark, Il Made in Liguria vola all’estero
Co.Mark, Il Made in Liguria vola all’estero

Ambizioso e ricco è il programma di eventi previsto dal Piano Attuativo annuale per l’internazionalizzazione delle imprese liguri. Approvato di recente in giunta regionale su proposta dell’Assessore allo Sviluppo Economico, il progetto punta alla valorizzazione delle eccellenze locali e sulla riconoscibilità delle aziende e prodotti del territorio sui mercati esteri attraverso incentivi ad hoc, legati al filone della digitalizzazione.

Il piano terrà conto anche del presidio delle imprese liguri ad importanti fiere virtuali, incontri B2B online, avvalendosi di strumenti finalizzati alla crescita delle startup nei settori tecnologicamente più avanzati.

Gli investimenti saranno indirizzati in modo particolare ad una ripresa delle attività promozionali in presenza, con la partecipazione ai grandi eventi in programma per quest’anno, come l’Expo Dubai e la Fiera Innoprom di Ekaterinburg, due piattaforme globali considerate fondamentali per offrire nuove opportunità alle aziende più innovative e alle industrie creative. L’opinione delle istituzioni riflette appieno le recensioni delle compagnie di settore, che si sono espresse ripetutamente sull’importanza della valorizzazione delle eccellenze locali e della partecipazione alle fiere di settore per acquisire maggiore competitività all’estero.

In particolare, dalla ricerca “Internazionalizzare l’impresa”realizzata da Adico, (Associazione Italiana per la Direzione Commerciale, Vendite e Marketing) e Sigma Consulting,  sono emersi alcuni dei motivi che portano le aziende a intraprendere la strada dell’internazionalizzazione.

A riportare i risultati dell’indagine è anche l’azienda specializzata in servizi di Temporary Export Management e soluzioni digitali per l’export Co.Mark: nel suo commento dei dati si evidenzia come, soprattutto per le PMI, il marketing internazionale digitale rappresenti un elemento facilitatore nei rapporti con l’estero. Opinione che Comark ribadisce affermando che “la percentuale di piccole imprese digitalizzate che intrattengono relazioni con l’estero è quattro volte superiore rispetto alla percentuale di quelle non digitalizzate. La comunicazione sul web è fondamentale anche per individuare i canali di vendita strategici e accelerare il processo di internazionalizzazione.”

I commenti e le recensioni positive della società riguardano anche le fiere internazionali, che si confermano strumenti fondamentali per l’approccio al commercio estero, in particolar modo in questo momento storico. Dopo aver individuato il mercato target, il secondo step comporta la scelta dei canali di vendita più opportuni. Per espandersi sui mercati esteri è dunque indispensabile maturare competenze trasversali per proporsi ai buyer e clienti stranieri nel modo corretto, fondamentale secondo Co mark, per ottenere ordini e commesse sui mercati internazionali.

Ed è proprio in questa direzione che si sta muovendo la Liguria per rafforzare la sua presenza all’estero:

in particolare la partecipazione al prossimo Expo Dubai in concomitanza al Dubai International Boat Show permetterà di portare all’estero l’eccellenza di uno degli asset economici più rilevanti del territorio, il comparto nautico.

L’esposizione internazionale sarà una valida vetrina per la Regione sul mercato asiatico: “come Liguria – afferma l’Assessore al Turismo nei suoi commenti all’evento – abbiamo aderito perché riteniamo l’Esposizione Universale di Dubai, la prima in un paese arabo, una grande opportunità anche per lanciare la nostra regione verso nuovi mercati turistici: l’obiettivo è quello di dare una connotazione ancor più internazionale ad un comparto strategico per l’economia e l’occupazione della nostra regione”.