Home Cronaca Cronaca Imperia

Chiesta condanna per marito ex procuratore di Imperia: 2 anni di reclusione

0
CONDIVIDI
Patente (foto di repertorio)

Il procuratore capo della Repubblica di Imperia, Alberto Lari, oggi ha chiesto ai giudici del Tribunale di condannare a 2 anni di reclusione per Gianfranco Cabiddu, marito dell’ex procuratore capo della Repubblica di Imperia Giuseppa Geremia, e a 1 anno e sei mesi per il colonnello David Egidi, ex comandante dei carabinieri di Imperia.

Lo ha riferito l’agenzia Ansa.

Gli imputati risultano accusati rispettivamente di falso e abuso d’ufficio in relazione al caso della mancata sospensione della patente di Cabiddu, che per una serie di infrazioni non aveva più punti sul documento di guida.

Nello stesso processo, l’ex comandante provinciale dei carabinieri, Luciano Zarbano, è stato assolto dai giudici della Corte d’appello di Genova, dopo una condanna in primo grado a un anno di reclusione.

Il 2 ottobre scorso la sentenza di assoluzione è divenuta irrevocabile. Le motivazioni della sentenza sono previste per il prossimo 21 novembre.