Home Cronaca Cronaca Savona

Carabinieri non esitano e si tuffano in acqua: salvati 2 minorenni che rischiavano di morire

0
CONDIVIDI
Ortovero (Savona)

Due pescatori minorenni stamane hanno rischiato di affogare all’interno del fiume Arroscia, bloccati dall’improvvisa chiusura della diga che ha determinato un rapido innalzamento dall’acqua, ma per fortuna sono stati salvati da due carabinieri che non hanno esitato a intervenire e a tuffarsi in acqua.

E’ accaduto a Ortovero, nell’entroterra tra Alassio e Albenga, dove i militari della vicina stazione di Villanova d’Albenga sono intervenuti dopo essere stati allertati dal sindaco Andrea Delfino.

I minorenni si trovavano dentro il letto del fiume Arroscia quando la chiusura della diga li ha colti di sorpresa, bloccandoli all’interno dell’alveo mentre l’acqua si alzava rapidamente.

Secondo quanto riferito, le vittime in preda alla paura e alla confusione hanno tentato di fuggire nella direzione in cui il livello dell’acqua saliva più rapidamente e solo il provvidenziale e coraggioso intervento dei carabinieri ha permesso di trarli in salvo. Per loro solo tanto spavento, ma nessuna grave conseguenza.