Home Consumatori Consumatori Italia

Caos Banca Ing per addebiti milionari, problema rientrato

0
CONDIVIDI
Caos Banca Ing per addebiti milionari, problema sul conto corrente rientrato
Schermata dell'App Ing con l'addebito errato

Ma la rabbia corre sui social e c’è chi parla di richiesta danni

Tanti clienti di ING Bank Italia hanno ricevuto un addebito irregolare sul proprio conto corrente bancario. La segnalazione è arrivata tramite il servizio di Alert, ossia per le notifiche push che arrivano tramite l’app o il servizio di email.

Diversi clienti si sono trovati di colpo con il conto in rosso, di diversi milioni di euro, o il blocco della propria carta di debito utilizzata per i pagamenti o i prelievi.

Sulla pagina Facebook di ING Italia commenti e lamentele sono immediatamente apparsi e sono implacabili. Alla fine, dopo un paio di giorni, tutto sembra rientrato nella “norma”, tranne la rabbia dei clienti.

Ma cosa è successo?

Molti clienti, si sono ritrovati con un conto corrente in negativo e anche di parecchio.

Sembra che il problema si sia verificato nel servizio di alert delle operazioni, tramite sms, che avrebbe il costo a secondo del piano attivato di 0,20 centesimi di euro.

Tale servizio di Alert avrebbe fatto pagare ben 234 milioni di euro ai clienti di ING Bank.

Da ING Bank non arrivano spiegazioni

Da ING Bank ancora non arrivano spiegazioni. E’ probabile la presenza di qualche bug nel sistema o di un attacco da parte di qualche hacker.

Il fatto sta che non c’è ancora una spiegazione ufficiale e il problema deve ancora essere risolto.

La cosa che dà più fastidio ai clienti è stata la mancanza di comunicazione da parte della banca. I clienti alla vista del conto in rosso o della non funzionalità della carta, si sono spaventati e non ricevendo notizia da parte dell’istituto sono entrati nel panico.

La pagina Facebook di Ing Italia è stata presa d’assalto con richiesta di spiegazioni.

I clienti hanno trovato infatti il conto bloccato, senza poter utilizzare i propri denari e i propri risparmi provando tutti i disagi che ne conseguono per la vita quotidiana.

Nel mentre la rabbia sta salendo per i continui rimbalzi del sistema di assistenza.

“Vi ringrazio perché sono da stamattina senza carta di debito funzionale ed è da stamattina che mi rimbalzate dicendo che non sapete cosa sia successo. Mi dite di richiamare dopo mezz’ora dall ultima chiamata (LA TERZA) e mi riattaccate il telefono in faccia. Sicuramente mi avete perso come cliente” scrive qualche giorno fa “Lara”, nome di fantasia, su Facebook.

Ed ancora “ING Italia grazie per averci fatto provare l’ebrezza di essere milionari … decaduti ma pur sempre milionari! Comunque correttezza nella comunicazione prima di tutto. Nel 2021 un modo per raggiungere i vostri clienti avreste potuto trovarlo”… “Mi è venuto un infarto! il servizio clienti non risponde, linea sempre occupata. Mi hanno preso 234.000.000.000.”

Poi circa una decina di ore fa i primi messaggi in cui i clienti dicevano che il problema era rientrato: “Risolto! I miei pronipoti dormiranno sonno tranquilli…almeno per ora”. Ma anche la rabbia e volontà di richiedere i danni anche  morali” e “psicologici” alla banca.

Alla fine la banca ha avvertito i clienti

Alla fine la banca ha poi provveduto ad avvisare tutti i clienti con un messaggio: “Errore tecnico risolto, ci scusiamo. Per un errore tecnico, l’addebito del servizio sms alert che potresti aver visualizzato ieri aveva qualche zero di troppo e il tuo saldo era di conseguenza in negativo. Ci scusiamo per il disagio. L’anomalia è stata risolta dai nostri tecnici in poche ore e tutto è tornato a posto”