Home Politica Politica Italia

Candidato Pd: donne leghiste al guinzaglio di Salvini. Pucciarelli: sessista, vergognati

0
CONDIVIDI
Eugenio Giani e Nicola Zingaretti (Pd)

“Dal candidato del Pd Eugenio Giani parole sessiste e scandalose nei confronti di Susanna Ceccardi, a cui va tutta la nostra solidarietà”.

Lo ha dichiarato oggi la senatrice spezzina e presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei Diritti umani Stefania Pucciarelli (Lega) dopo che il candidato del Pd in Toscana, in un’intervista al Corriere Fiorentino, ha definito la candidata leghista “al guinzaglio” di Salvini.

“Dove sono – ha aggiunto Pucciarelli – le donne del Partito democratico?

Il rispetto per la donna vale solo a senso unico?

Ci auguriamo che arrivi la ferma condanna dalle esponenti del Pd e le scuse dello stesso Giani.

Fatti vergognosi come questo dimostrano quanta necessità di cambiamento ci sia anche in Toscana.

I Toscani meritano di meglio. Forza Susanna, siamo con te”.

Nonostante la dichiarazione a dir poco di cattivo gusto, il candidato del Partito democratico non si è scusato e, anzi, stasera su fb ha rincarato la dose.

“Non accetto lezioni – ha insistito Eugenio Giani – da un partito fondato sul culto del maschio forte al comando che svilisce i propri candidati utilizzandoli per fini che non hanno niente a che vedere con i temi politici e amministrativi che interessano la Toscana.

Per tradizione, cultura e per vissuto, da sempre in questa terra i diritti delle donne li difendiamo, come primo obiettivo, la coalizione che ho l’onore di rappresentare ed io stesso guardando a quel sistema di valori che mi appartiene”.