Home Consumatori

Campagna contro l’abbandono degli animali da compagnia

0
CONDIVIDI
Campagna contro l'abbandono degli animali da compagnia

La giornata mondiale contro l’abbandono degli animali domestici viene celebrata il 27 Giugno.

La LEIDAA (Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente) sezione Golfo Tigullio, intraprende anche quest’anno, la campagna contro l’abbandono degli animali da compagnia. L’iniziativa ha il patrocinio dei Comuni di Santa Margherita Ligure e Chiavari.
La Lega Anti Vivisezione, ha dichiarato che ogni anno vengono abbandonati 150.000 fra cani e gatti, spesso l’80 % muore a causa di incidenti stradali, stenti o maltrattamenti, entro 20 giorni dall’abbandono.
L’estate, generalmente coincide con molti abbandoni quando l’animale è un vincolo e non è più  un membro della famiglia. Gli animali abbandonati perché vecchi o malati, non hanno nessuna possibilità di sopravvivere.
Il cane ha bisogno della compagnia, vuole vivere e fare cose insieme all’ uomo, solo così è felice, noi e la famiglia siamo il suo branco.
Abbandonare un animale non è solo una crudeltà, ma un reato punibile anche con l’arresto. Articolo 727 del Codice Penale : “Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro.”. L’associazione francese Solidaritè Animal, ha lanciato iniziativa contro l’abbandono degli animali da compagnia tre anni.
I cani censiti in Italia al 21 Giugno 2019, risultavano essere : 11.284.466. Dall’indagine “Rapporto Italia 2020”, che l’Istituto di ricerca Eurispes realizza, risulta che il 40% degli italiani possiede un animale domestico. Il dato risulta in crescita, dato che nel 2019 corrispondeva al 33,6 % e nel 2018 al 32.4 %. Come tipologia di animale, ci sono i cani al 48,8 %, seguiti dai gatti al 29,6 %n poi gli uccelli, tartarughe, pesci, criceti, conigli, cavalli, rettili, animali esotici e asini.
Secondo un’indagine realizzata dall’osservatorio Coop2020, sarebbero 7,8 milioni le persone che al termine della quarantena hanno preso, o intendono farlo, un animale da compagnia. ABov