Home Economia Economia Italia

Borsa: ecco gli errori da evitare quando si inizia a investire

0
CONDIVIDI
Indici borsa (immagine di repertorio)

Ultimamente il caso GameStop ha evidenziato alcune problematiche nel settore del trading online, rendendo necessario sottolineare l’importanza dello studio e di un approccio professionale agli investimenti finanziari. Negli ultimi mesi è aumentato il numero di persone che frequentano gruppi Reddit e di altri social, con l’obiettivo di individuare informazioni utili per investire sui rumors senza un’adeguata analisi dell’asset.

Ovviamente si tratta di un sistema del tutto inefficace, come dimostrano migliaia di trader che negli ultimi mesi hanno peso tantissimi soldi, cercando di sfruttare la vicenda GameStop e le altre indicazioni di presunti guru e gruppi organizzati di trader retail. Al contrario, per fare trading online in modo sostenibile nel lungo termine è fondamentale evitare alcuni errori comuni tra gli investitori alle prime armi.

Inoltre è essenziale dedicare tempo allo studio delle basi del trading online, ad esempio cominciando con i consigli su come investire in Borsa secondo webeconomia.it, sito web specializzato dove trovare guide, recensioni e contenuti utili per iniziare con il trading. Allo stesso tempo, esistono alcuni sbagli che non bisogna assolutamente commettere, specialmente nelle prime fasi quando si è ancora inesperti sul mondo finanziario ed è necessaria la massima prudenza.

Mancanza di una strategia d’investimento

Spesso i trader principianti cominciano a investire senza sapere bene cosa fare, un errore che porta il più delle volte a scegliere in modo non corretto le posizioni da aprire. Al contrario, gli esperti raccomandano di pianificare sempre una strategia di trading, considerando i propri obiettivi d’investimento, il capitale a disposizione e gli orizzonti temporali sui quali basare le operazioni da realizzare sui mercati finanziari.

Effettuare investimenti che non si capiscono

Un errore piuttosto frequente consiste nel non capire l’investimento, acquistando azioni di società quotate delle quali non si comprende perfettamente il modello di business. Questo aspetto viene spesso sottolineato dal celebre investitore Warren Buffett, famoso per operare solo con titoli di imprese di cui capisce l’attività, una caratteristica utile anche per i piccoli trader che devono fare trading solo in settori che conoscono bene.

Non impostare ordini di stop loss

I broker autorizzati di trading online mettono a disposizione una serie di strumenti importanti, con il quali è possibile controllare il rischio in modo più efficace. Per ogni posizione è fondamentale ricordarsi di impostare gli stop loss, ordini automatici di vendita che consentono di liquidare un investimento qualora la perdita dovesse superare un valore prestabilito, per garantire la protezione del capitale e riuscire ad operare nel lungo periodo in maniera sostenibile.

Investire troppi soldi in un’unica posizione

Non è raro che un trader alle prime armi sia portato a investire troppo in una singola posizione, quando invece i professionisti consigliano di mantenere un livello per i trade non superiore al 2-3% del capitale. Una corretta ripartizione dei fondi permette di fare trading più a lungo, ammortizzare meglio eventuali errori o andamenti che non vanno come previsto, mantenendo un certo equilibrio tra profitti e perdite potenziali.

Fare trading online sulla notizia

Negli ultimi tempi sempre più trader principianti cercano di investire sulle notizie, non tenendo conto che grandi banche, fondi internazionali e professionisti possono accedere alle stesse informazioni molto prima di un piccolo investitore. Le notizie sono utili per ottimizzare le strategie di trading, tuttavia non è possibile pensare di agire prima di operatori istituzionali o trader esperti, perciò bisogna sempre passare per l’analisi tecnica e fondamentale.

Investire in aziende che piacciono senza analisi

Un’altra tendenza da evitare è il trading basato sui sentimenti, con diversi trader che investono in aziende il cui brand piace, un situazione che porta a conservare la posizione troppo a lungo, sottovalutare i dati e comprare un titolo ad un prezzo fuori mercato. Naturalmente se l’interesse finanziario si abbina con quello personale non è un problema, ad ogni modo bisogna sempre separare l’aspetto emotivo da quello puramente legato all’investimento.

Non diversificare gli investimenti

Per fare trading online in modo sostenibile è necessario diversificare gli investimenti, un approccio che consente di minimizzare il rischio nel lungo periodo. Non farlo espone al pericolo di incappare in momenti di crisi di liquidità, perciò è essenziale differenziare le operazioni finanziarie, anche quando si ha a disposizione un capitale modesto sebbene in questi casi sia ovviamente più difficile.