Home Politica Politica Imperia

Anpi contro sindaci del territorio: appoggio a corteo Ventimiglia anziché Francia

0
CONDIVIDI
Corteo pro migranti a Ventimiglia anziché Francia

“Agli amici e compagni oggi radunati a Ventimiglia. Ai migranti. Un affettuoso saluto. Siamo preoccupati perché da alcune autorità del governo nazionale arrivano parole razziste. Parole che inducono e possono indurre le menti più deboli e fragili a una spirale di violenza. No. E’ un altro il mondo che vogliamo. E’ un mondo al cui centro ci sia la persona con i suoi diritti, umani e sociali”.

Lo ha dichiarato oggi la presidente nazionale dell’Anpi, Carla Nespolo, inviando tramite Facebook un video messaggio di supporto al collettivo NO Borders “Progetto20k”  che sta organizzando per sabato 14 luglio un corteo internazionale pro migranti a Ventimiglia anziché in Francia.

L’appoggio ai NO Borders di Anpi arriva dopo che i sindaci del territorio si sono schierati compatti chiedendo di vietare il corteo. Anche Regione Liguria, tramite il presidente Giovanni Toti e la vicepresidente e assessora regionale alla Sicurezza Sonia Viale, sono dalla parte dei sindaci e della cittadinanza di Ventimiglia: “Appoggeremo la decisione del Prefetto se dovesse vietare il corteo del 14 luglio”.

“Farà bene ai migranti, ma anche a noi, a tutto il popolo italiano, a tutti i popoli europei – ha aggiunto la presidente Nespolo – dobbiamo tornare all’Europa di Altiero Spinelli e di Ventotene. Un’Europa senza razzismo perché il razzismo è la culla e la radice di ogni fascismo. Lottiamo con fermezza e con tenacia, ma con la convinzione che alla fine prevarremo noi, perché prevarranno i diritti e l’umanità che c’è in qualsiasi persona. Buon 14 luglio a tutti”.

 

Gendarmerie e migranti Ventimiglia (foto di repertorio)