Home Cultura Cultura Genova

All’Acquario di Genova continuano i weekend di animazioni

0
CONDIVIDI
Acquario di Genova. Weekend di animazione

ALL’ACQUARIO DI GENOVA PROSEGUONO I WEEKEND DI ANIMAZIONI EDUTAINMENT SUL DELICATO EQUILIBRIO DELGLI ECOSISTEMI MARINI IN COLLABORAZIONE CON SCHESIR

Sabato 13 e domenica 14 luglio ultimo weekend (di quattro), di animazioni edutainment proposte alle famiglie in visita all’Acquario e dedicate all’equilibrio degli ecosistemi marini.

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Schesir, marca leader nell’alimentazione naturale per cane e gatto, consentirà ai giovani visitatori dell’Acquario di apprendere informazioni sulle condizioni che regolano gli equilibri naturali, con particolare riferimento agli ambienti marini. Con il tappetone della biodiversità i partecipanti saranno chiamati a rispondere alle domande su ambienti e animali e potranno approfondire la loro conoscenza in questo ambito acquisendo informazioni utili a sviluppare un comportamento responsabile nei confronti dell’ambiente.

Le animazioni si svolgono sulla Tolda esterna del Padiglione Biodiversità nel fine settimana 13/14 Luglio dalle ore 10.30 alle ore 13 e dalle ore 14.00 alle ore 16.30. Sono comprese nel biglietto di ingresso all’Acquario di Genova.

L’Acquario di Genova è da sempre impegnato in un’azione di sensibilizzazione del pubblico, con particolare riferimento alle giovani generazioni, alla gestione sostenibile degli ambienti acquatici e nella collaborazione con iniziative e realtà del territorio che valorizzino le risorse naturali e l’impegno comune per la loro salvaguardia.

Gli speciali weekend sono organizzati nell’ambito della neonata collaborazione tra Costa Edutainment e Agras Pet Foods, azienda genovese che ha lanciato per la prima volta in Europa l’alimento naturale per cani e gatti in formato monodose, con il brand Schesir, esattamente 20 anni fa.

Schesir è un brand che persegue importanti valori quali la sostenibilità e la tracciabilità integrale della filiera (www.schesir.com/tracciabilita). Tutto il pesce utilizzato nella preparazione degli alimenti umidi proviene infatti da pesca sostenibile, con l’uso esclusivo di specie di tonnetto non sovrasfruttate – quali il bonito (Euthynnus affinis) e lo skipjack (Katsuwonus pelamis) – pescati solo una volta raggiunta la maturità riproduttiva.