Home Cultura Cultura Savona

Alla Rossi ed a Lanfranco il Premio Alessandro Coretti

Lorenza Ilia Rossi ed Eugenio Lanfranco si sono aggiudicati la mostra concorso dedicata al tema "Terre di Liguria".

0
CONDIVIDI
Un momento delle premiazioni

Savona. Una delle più note artiste della Real Visual Art Lorenza Rossi ha vinto il premio Alessandro Coretti giunto alla terza edizione.
L’ altro vincitore è un grande artista savonese: si tratta del Maestro della ceramica Eugenio Lanfranco.

La premiazione si è svolta nella Chiesa di Santa Lucia ed ha visto la presenza di appassionati dell’ arte e di fedeli. La mostra di opere d’arte era dedicata al tema “Terre di Liguria” ed è stata organizzata dalla Confraternita dei Santi Agostino e Monica di Savona. Prima della cerimonia si e svolta la Messa degli artisti. La Rossi si è aggiudicata il primo posto della giuria popolare con l’ opera: “Verso la Luce”, mentre quello della giuria di esperti è andato al Maestro Eugenio Lanfranco (con l’ opera “Piatto Mascherone”).

Lanfranco è un medico che ha lasciato la professione per dedicarsi alla ceramica e dalla metà degli anni Ottanta ha iniziato a collaborare con la celebre manifattura ceramica albisolese Mazzotti, diventandone uno dei più validi artisti. Sperimentatore ed innovatore ha alle spalle decine di personali e collettive di rilievo ed ha ottenuto premi e riconoscimenti in Italia ed all’estero. Oggi è considerato uno dei massimi maestri dell’arte ceramica ligure ed un vero e proprio artista ponte (un po’ come fu per decenni il grande imperiese Ligustro) fra l’ arte occidentale e quella orientale, che ha approfondito ed a cui si è ispirato in molte sue celebri opere.

“In questo 2020 – ci ha spiegato con soddisfazione Lorenza Rossi- ho partecipato a due concorsi artistici ed ottenuto due premi. Questo della Giuria Popolare nel concorso “Terra di Liguria” e quello indetto dal Comune di Denice, dedicato al Presepe. Ne sono orgogliosa e ringrazio tutti coloro che, attestandomi il loro gradimento, mi hanno votata e mi hanno permesso di vincere”.
I due premi ottenuti quest’anno non sono gli unici vinti dall’artista savonese che fra l’altro è una delle fondatrici ed ideatrici del movimento e del Manifesto del RealVisualismo. La Rossi, che è anche critica d’arte e scrittrice, ne ha ottenuti in Italia ed all’estero.

Il premio dedicato ad Alessandro Coretti è una iniziativa voluta e sostenuta fortemente dalla Confraternita dei Santi Agostino e Monica con il patrocinio della Diocesi di Savona-Noli e del giornale on line L’Eco di Savona e Provincia, guidato dal noto giornalista savonese Roberto Pizzorno. Alla premiazione erano presenti, fra gli altri, oltre agli artisti ed ai confratelli, Don Piero Giacosa che ha officiato la Messa, la Priore della Confraternita Maria Carla Tabò, vedova dell’ indimenticato professor Alessandro Coretti (a cui è dedicata la rassegna) la figlia Luisa, la nipotina Vittoria ed il direttore dell’ Eco di Savona Roberto Pizzorno.

Come da regolamento fra le opere che hanno partecipato alla mostra ed al concorso ne è stata sorteggiata una: si tratta de “Lo scoglio della Madonnetta” che l’autrice Giovanna Marrone ha donato alla Confraternita accrescendo il patrimonio di proprietà con l’impegno di esporla nell’ambito della chiesa e di indire in un futuro un’asta di beneficenza. L’evento ha inteso ricordare la grande figura di Alessandro Coretti, Priore nonché docente di matematica in diversi istituti scolastici ed esperto d’arte.
CLAUDIO ALMANZI