Home Cronaca Cronaca Genova

Ai servizi sociali coltiva marijuana, nuovi guai per Carlo Tognini

0
CONDIVIDI
Ai servizi sociali coltiva marijuana, nuovi guai per Carlo Tognini

Nuovo carcere per Carlo Tognini, l’uomo condannato per omicidio colposo e occultamento di cadavere per la morte dell’amico Andrea Macciò, ucciso con un colpo di fucile a Stella nel 2013, durante un gioco finito tragicamente.

I carabinieri di San Fruttuoso hanno scoperto come Tognini, che è affidato in prova ai servizi sociali dopo una condanna a due anni e dieci mesi, coltivava in casa marijuana.

I militari lo hanno scoperto, durante un controllo di routine, mentre consumava la droga.

I carabinieri hanno perquisito la casa e sono saltati fuori circa 200 grammi di erba, diversi semi di piante di cannabis, alcuni bilancini di precisione, una serra in miniatura utilizzata dal predetto per la germinazione di piante di cannabis e oltre 2 mila euro in contanti, celati in una confezione di patatine Pringles.