Home Consumatori Consumatori Savona

Ad Arnasco premiati la multinazionale Vioryl el il professor Rossi

0
CONDIVIDI
Un momento delle premiazioni

SAVONA. 13 SETT. E’ stata una giornata ricca di eventi quella svoltasi ad Arnasco in occasione della consegna dei premi della ventitreesima edizione dell’ “Arnasca d’Argento”. L’evento ha festeggiato anche il ventesimo anniversario della olivicoltura biologica nella lotta contro la mosca olearia. Una giornata importante per la Cooperativa olivicola di Arnasco, fondata nel 1984, con oltre 300 soci e una produzione di eccellenza di olio extravergine di oliva biologico.
Ad aggiudicarsi il premio quest’anno sono stati il vice preside dell’ istituto Agrario di Albenga, professor Giuseppe Rossi e la multinazionale greca Vioryl, che detiene il brevetto delle trappole per la cattura massale della mosca olearia.

“E’ stata una giornata ricca di appuntamenti- ci ha spiegato il sindaco di Arnasco Alfredino Gallizia- che ha visto la presenza di illustri esperti e tecnici impegnati in incontri e laboratori rivolti a tutti coloro che sono interessati a queste tematiche e che sono anche giunti ad Arnasco per assistere alla consegna dei premi della tradizionale Arnasca d’ Argento”.

La giornata si è aperta con la visita guidata ad alcuni dei bellissimi oliveti estesi su 120 ettari di terrazze liguri: “Quest’ anno – ci ha spiegato Luciano Gallizia, presidente della Cooperativa di Arnasco- abbiamo avuto prestigiosi relatori: Ruggero Petacchi, Samuele Cama e Gianluca Bico. Ad accompagnare i partecipanti alla visita guidata agli uliveti della nostra cooperativa sono stati due validissimi esperti: Tommaso Bodini e Michelangelo Benza. L’ Arnasca d’Argento è andata alla Vioryl, la multinazionale greca che detiene il brevetto delle trappole per la cattura massale della mosca olearia, evitando così l’ uso di insetticidi chimici ed al professor Giuseppe “Bepin” Rossi, che si è sempre impegnato per la diffusione della cultura in ambito agricolo, ci è stato vicino nelle tante iniziative intraprese in questi ultimi 23 anni ed ha sempre collaborato ai nostri convegni ed eventi”.

La giornata si è conclusa con una suggestiva apericena sotto le stelle in piazza IV novembre. Il premio Gianni Alberti, indimenticato e indimenticabile funzionario della Cia prematuramente scomparso, è stato consegnato all’istituto Agrario di Albenga ed agli studenti che hanno creato una crema viso antiossidante con gli “scarti” del carciofo violetto di Albenga.

La Coop Olivicola di Arnasco proprio in questi giorni sta organizzando un Corso sulla tecnica e sulla costruzione dei muretti a secco che si cocnluderà domani. Per avere maggiori informazioni sulla Cooperativa Olivicola di Arnasco e sulle sue molteplici iniziative, è possibile telefonare ai numeri 0182 761178 e 0182 761907-08(fax), oppure scrivere all’ indirizzo e mail info@coopolivicolarnasco.it
CLAUDIO ALMANZI