Home Politica Politica Imperia

Ventimiglia: pulizia accampamento abusivo, ma niente sgombero migranti irregolari

0
CONDIVIDI
Ventimiglia, postazione ricarica smartphone costruita dai solidali per i migranti sul Roja

Il sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano (Pd), ha ordinato una nuova pulizia del greto del fiume Roja, dove sorge l’accampamento abusivo di migranti irregolari sostenuti dai No Borders e altri cosiddetti “solidali”.

L’operazione di pulizia, che costa migliaia di euro e non è uno sgombero, come invece era stato richiesto dalla cittadinanza, è prevista per la prossima settimana.

Non si tratterà, dunque, di uno smantellamento definitivo. Dopo la pulizia nel gennaio scorso, infatti, i migranti sono ritornati tranquillamente nell’accampamento abusivo sia pure tra lo sconcerto dei residenti che da sempre protestano per l’insicurezza e il degrado (anche perché coinvolti loro malgrado nelle risse tra stranieri, v. articoli precedenti).

L’incarico per la nuova pulizia del greto del Roja è stato dato, ancora una volta, alla società Docks Lanterna che gestisce in proroga il servizio di igiene urbana a Ventimiglia.

In particolare, è prevista la pulizia straordinaria delle aree lungo la sponda sinistra del fiume Roja, dal ponte Doria al ponte autostradale, con rimozione di ogni rifiuto o struttura precaria costituente pericolo per l’igiene e la sicurezza cittadina.

Il sindaco ha preventivamente invitato “tutte le persone presenti sui luoghi interessati dalla pulizia straordinaria a spostarsi, avendo cura di portare con sé i propri effetti personali, durante le operazioni di pulizia, le associazioni di volontariato e i mediatori culturali di avvisare le persone migranti della imminente operazione di pulizia”.