Home Cultura Cultura Genova

Università di Genova: se Liguria in area gialla riapriamo le aule il primo marzo

0
CONDIVIDI
Università degli Studi di Genova (foto di repertorio)

Le lezioni in presenza all’Università di Genova riprenderanno il primo marzo, ma solo se la Liguria sarà in zona gialla, altrimenti la didattica continuerà a distanza.

Lo hanno stabilito oggi i componenti del Comitato regionale di coordinamento composto da Università, Regione Liguria e rappresentante degli studenti.

Prof. Becchi critica Regione e Università: lezioni in presenza il 1° marzo una farsa

In caso di ripartenza con lezioni in presenza l’utilizzo delle aule sarà al 20% della capienza.

Il piano prevede un flusso di circa 1850 studenti al giorno suddivisi tra i vari poli dell’ateneo.

Se la Liguria dovesse restare arancione, la ripartenza in presenza delle attività universitarie scatterà quando la regione tornerà in zona gialla.

“L’Università – ha spiegato il rettore Federico Delfino – muovendosi in un contesto pandemico ancora critico, ha voluto comunque pianificare una parziale ripresa delle lezioni in presenza, secondo criteri orientati alla prudenza e alla tutela della salute degli studenti e di tutto il personale”.