Home Economia Economia Genova

Un milione alle aziende che investono sul commercio digitale

0
CONDIVIDI
Un milione alle aziende che investono sul commercio digitale

Un milione alle aziende che investono sul commercio digitale. Stanziati dalla Regione. Benveduti, fino a 10mila euro a impresa.

L’ente Regione Liguria investe sulla digitalizzazione con un nuovo bando da un milione di euro. Questo nuovo finanziamento consentirà a professionisti, micro, piccole e medie imprese di presentare una richiesta di contributi a fondo perduto, a copertura del 60% dell’investimento.

L’ente Regione Liguria vuole sostenere non solo l’acquisto di hardware, software, prestazioni consulenziali, brevetti e licenze (già presenti nella prima edizione del bando) ma anche l’adozione di soluzioni tecnologiche di web marketing ed e-commerce per potenziare e migliorare la presenza nei mercati digitali.  Lo si legge  in una nota della Regione Liguria. 

Andrea Benveduti, assessore allo Sviluppo economico dichiara:

«Per contribuire ad allargare il mercato al di fuori dei limiti geografici e dimensionali la via più efficiente al giorno d’oggi è quella del web. Come Regione Liguria, abbiamo già supportato le nostre imprese con quasi 13 milioni di euro a fondo perduto, finanziando loro il 60% delle spese sostenute per migliorare la propria digitalizzazione e lo sviluppo dei processi produttivi. – Spiega Andrea Benveduti, assessore allo Sviluppo economico. – Con questo nuovo step, oltre a riaprire la possibilità di upgrade tecnologico,
disponiamo contributi a fondo perduto fino a 10 mila euro per quelle imprese che intendono, anche tramite il supporto di esperti del settore, sfruttare la digitalizzazione per posizionarsi sui migliori marketplace internazionali. Un ulteriore passo avanti, che ben si sposa con le iniziative di sviluppo sui mercati esteri portate avanti con le associazioni di categoria e con i protocolli d’intesa sottoscritti con Agenzia Ice e Amazon Italia a Dubai per la promozione delle imprese liguri nel mondo».

Il bando ha una retroattività al 1 gennaio 2022, con riferimento a interventi avviati a partire da tale data e non ancora conclusi. L’intervento ammissibile agevolabile non può essere inferiore ai 5 mila euro. Le domande di ammissione devono essere redatte online attraverso il sistema “Bandi on line” dal sito internet www.filse.it dal 27 aprile al 6 maggio 2022.
La procedura informatica sarà disponibile nella modalità off-line a partire dal 20 aprile 2022. Le 3 tipologie di apparecchi acustici quasi invisibili Apparecchi acustici invisibili: pro e contro delle soluzioni acustiche più discrete audika.it  ABov