Home Cronaca Cronaca Mondo

Ucraina, mercenari condannati alla pena capitale dalla DPR

0
CONDIVIDI
Ucraina, mercenari condannati alla pena capitale dalla DPR
Il processo ad Aiden Aslin, Saduun Brahim e Sean Pinner (foto can. Telegram IZ)

Si tratta di due inglesi e un marocchino. Legale impugnerà la sentenza

La Corte Suprema della Repubblica Popolare di Donetsk ha condannato alla pena capitale i mercenari Aiden Aslin, Sean Pinner e Saduun Brahim, due cittadini britannici e un cittadino marocchino, che avevano combattuto a fianco dei nazionalisti ucraini.

Il giudice ha letto la condanna a morte dei mercenari stranieri che hanno ascoltato silenziosamente la sentenza in piedi dietro alla sbarre in una cella del tribunale.

Secondo quanto riporta Ria Novosti, mercoledì 8 giugno 2022, Pinner, Aslin e Brahim si sono dichiarati colpevoli di “attività sovversive e violente”.

Per questi reati le leggi della DPR prevedono la pena di morte.

Aslin si è anche dichiarato colpevole ai sensi dell’articolo “Addestramento per attività terroristiche”.

L’inchiesta svolta dal tribunale della Repubblica Popolare di Donetsk ha stabilito che i mercenari stranieri hanno preso parte all’aggressione armata dell’Ucraina con la presa violenta del potere nella DPR in cambio di una ricompensa in denaro.

Ucraina, mercenari condannati alla pena capitale dalla DPR
Il momento della lettura della sentenza della Corte della DPR

I mercenari condannati a morte che hanno combattuto dalla parte ucraina nel Donbass hanno la possibilità di impugnare la decisione del tribunale della DPR entro un mese e chiedere la grazia.

Se il responsabile del DPR concederà la grazia ai condannati, la pena di morte può essere commutata in ergastolo o 25 anni di reclusione.

Mentre la pena di morte, secondo le leggi del DPR, viene eseguita mediante fucilazione.

Mercenari condannati: la condanna verrà impugnata

Nel contempo tempo, uno degli avvocati degli imputati, Pavel Kosovan, ha già comunicato alla TASS l’intenzione dei mercenari di impugnare la decisione sulla pena di morte.

Il ministro degli Esteri britannico Liz Truss ha denunciato la condanna a morte dei mercenari britannici nella Repubblica Popolare di Donetsk.

“Denuncio fermamente la condanna ad Aiden Aslin e Sean Pinner… Sono prigionieri di guerra. E’ una sentenza fasulla e assolutamente priva di legittimità. Il mio pensiero va alle loro famiglie. Continuiamo a fare tutto il possibile per sostenerli”, ha twittato il ministro britannico.