Home Spettacolo Spettacolo Imperia

Tutto per una ragione. La musica come comunicazione tra disabili

0
CONDIVIDI
Tutto per una ragione. La musica comunicazione tra disabili. I ragazzi dell'ISAH di Imperia tornano sul palco.

Tutto per una ragione, il nuovo spettacolo dei ragazzi dell’ISAH

Venerdì 5 luglio ore 21:00, Calata Aicardi, Molo Corto, Imperia Oneglia. La musica come strumento di animazione e terapia.

Come ogni anno, a partire dal 2004, l’associazione di volontariato onlus “Global Art Studio” capitanata da Adriano Strangis, mente dell’intero progetto, presenta il nuovo spettacolo che coinvolge i ragazzi dell’ISAH. In collaborazione con il centro di riabilitazione polivalente e casa di riposo San Giuseppe, l’associazione si occupa di realizzare spettacoli che vedono in scena ragazzi disabili e musicisti professionisti. Lo scopo è quello di utilizzare la musica come veicolo di comunicazione tra loro.

Per il 18° anno consecutivo infatti eccoli di nuovo in scena con “Tutto per una ragione“, un momento di riflessione per ricordare a sé stessi e agli altri il percorso fatto insieme, ma anche per riconoscere i traguardi raggiunti e soprattutto per guardare verso il futuro.

Adriano Strangis, presidente di “Global Art Studio”, è riuscito a creare un appuntamento atteso e ormai conosciuto nella zona. Lui stesso ci tiene a specificare quanto lavoro ci sia dietro. Un percorso che tiene impegnati i protagonisti per tutto l’anno, i quali sono poi accompagnati sul palco dagli stessi educatori e da musicisti professionisti.

Il risultato? Un vero e proprio spettacolo di emozioni e musica. I ragazzi dell’ISAH sprigionano energia, stanno sul palco di fianco agli esperti come dei veri veterani e risaltano per le loro capacità facendo commuovere chiunque li stia guardando.

Tutto questo, con anni di duro impegno, è riuscito a fare Adriano Strangis, con la collaborazione del centro ISAH, del suo Direttore Luca De Felice e del suo Presidente Stefano Pugi, con gli educatori e i terapisti, con i professori dell’Orchestra del Carlo Felice e con gli altri musicisti e professionisti dello spettacolo. “Un pensiero speciale”, dice Adriano, “va rivolto anche a tutti i volontari, ai tecnici e alle persone che hanno prestato aiuto in tutti questi anni per la realizzazione del progetto, alla Città e alla Provincia di Imperia e alla Regione Liguria”.

L’appuntamento è quindi per venerdì 5 luglio alle ore 21 presso Calata Aicardi, al Molo Corto di Imperia Oneglia.

Eventi collaterali

GIOVEDì 4 LUGLIO: musica con

Geyser” (Raffaele Muraglia, Ivo Ghirardi, Anna Gamantis, Mauro Lamattina)

Lost in The Machine

SABATO 6 LUGLIO: musica con

Bruno Santoro Band” (Bruno Santoro, Joy Cadenasso, Remo Bruzzone. Vocalist: Luca Cevasco. Tecnico: Chiara Monachello)

INFORMAZIONI

ISAH. Luca De Felice. www.centroisah.it / info@centroisah.it / +39 0183 293 522

GLOBAL ART STUDIO. Adriano Strangis. 377 4747977. Segreteria: 349 5389027

Giorgia Cadenasso