Home Cronaca Cronaca Genova

Tunisino arrestato dalla Squadra Mobile per tentato omicidio

0
CONDIVIDI
Arresto polizia (foto di repertorio)

Rintracciato a casa di un’italiana

La polizia di di Genova ha arrestato, in esecuzione di Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Genova, per tentato omicidio, un tunisino pluripregiudicato, irregolare in Italia e senza fissa dimora.

Il pomeriggio del 22 gennaio scorso uomini della Squadra Mobile sono intervenuti in via Gramsci in seguito all’accoltellamento di un marocchino, trasportato d’urgenza in ospedale con una profonda ferita da taglio al fianco. In particolare, l’uomo ha riferito di essere stato accoltellato poco prima nei pressi di via Prè da un tunisino al termine di una discussione.

La vittima, ricoverata presso un ospedale cittadino, è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico per una profonda ferita al polmone.

Gli agenti della III Sezione – Reati contro la persona ha acquisito nell’immediatezza dei fatti le immagini di numerose telecamere presenti in zona, che hanno immortalato l’aggressore che impugnava l’arma con la quale poco prima aveva accoltellato la sua vittima, per poi darsi alla fuga nei vicoli adiacenti davanti a numerosi cittadini.

L’attività investigativa ha consentito di identificare con certezza l’aggressore, nella persona del tunisino 30enne che conta numerosissimi precedenti per reati contro la persona ed in materia di stupefacenti e colpito da un’ordine espulsione dal territorio per il quale si era reso irreperibile.

Le serrate ricerche operate in ambito cittadino hanno consentito ieri mattina al personale della IV Sezione – Contrasto al Crimine Diffuso, il rintraccio dell’uomo, colpito da misura cautelare restrittiva per tentato omicidio aggravato, presso l’abitazione di un’italiana, la cui posizione è, ora, al vaglio dell’Autorità Giudiziaria.

L’uomo, infine, è stato associato presso la casa circondariale di Marassi, a disposizione della Autorità Giudiziaria.