Home Politica Politica Genova

Toti a Governo Draghi: posticipare di un giorno entrata in vigore area arancione

0
CONDIVIDI
Il ministro uscente della Salute Roberto Speranza (LeU) riconfermato da Mario Draghi

Ieri sera il governatore ligure Giovanni Toti aveva riferito di avere già chiesto “che le restrizioni per ristoranti e negozi entrino in vigore la sera di domenica, ma la richiesta è stata respinta”.

Poco prima aveva inoltre dichiarato di accettare qualsiasi decisione di Roma.

Rt 1,01: Liguria in area arancione da mezzanotte di domani. Imperiese a rischio alto

Liguria con Rt 1,01 area arancione? Toti: accetteremo qualsiasi decisione di Roma

Stamane Toti è tornato alla carica chiedendo al nuovo Governo Draghi la stessa cosa, firmando e inviando a Roma un’istanza ufficiale. Anche se non appaiono esserci concrete aspettative di cambiamento sulle politiche della Sanità perché la scelta per il ministero della Salute è ricaduta sul ministro uscente Roberto Speranza (LeU).

Tosi a Toti: liguri non sono fessi, potevi chiudere l’Imperiese e non lo hai fatto

Pd a Toti: non hai chiuso l’Imperiese e ci ha rimesso tutta la Liguria. Si poteva evitare

“Suggerimento al neonato Governo Draghi – ha dichiarato Toti su fb – che giurerà oggi. Faccia subito un consiglio dei ministri e proroghi di un giorno, anche un giorno solo, l’entrata in area di criticità arancione delle Regioni che cambiano colore.

Appena 24 ore, ma fondamentali. Così domani, giorno di San Valentino, i ristoranti che avevano migliaia di prenotazioni potranno lavorare. Un piccolo segnale necessario per far capire a chi sta pagando da mesi il prezzo di questa pandemia che qualcosa è cambiato.

Altrimenti, Governo che va e usanza che resta. Non sarà il modo migliore di iniziare una nuova storia. Se questo è il Governo della salvezza lo dimostri subito, salvando una giornata di lavoro per tante persone. Altrimenti sarà dura sostenere che qualcosa è cambiato da quelle parti”.