Home Consumatori Consumatori Genova

Tipicamente Chiavari, mercatino tra prodotti tipici e teatro

0
CONDIVIDI
Tipicamente Chiavari, appuntamento nel fine settimana tra prodotti tipici liguri e teatro. 

Tipicamente Chiavari, appuntamento nel fine settimana tra prodotti tipici liguri e teatro. 

“Tipicamente Chiavari”, appuntamento agroalimentare organizzato da Confesercenti Genova, inizia sabato 24 e domenica 25 settembre. Il mercatino che esalta le tipicità enogastronomie e i prodotti a chilometro zero liguri e delle regioni vicine. Il mercatino, in programma ogni ultimo weekend del mese in via Rivarola, è sempre arricchito da eventi collaterali. Fiera organizzata con il patrocinio del Comune di Chiavari.

Questa volta sarà il teatro, con lo spettacolo“Eva” in programma domenica alle ore 17,30 all’auditorium San Francesco e ingresso gratuito. Liberamente tratto da “Il diario di Eva” di Mark Twain e interpretato da Mariella Speranza e Valeria Puppo. Adattamento e regia sono firmati da Gianni Masella. Eva racconta il periodo immediatamente successivo alla sua nascita.

La seguiamo nei giardini dell’Eden, quando scopre l’incanto dello spettacolo della natura che la affascina e la cattura in modo totale. A lei è affidata la conoscenza, il compito di dare i nomi alle meraviglie del mondo, l’invenzione del fuoco, la scoperta dell’amore.

L’incontro  –  scontro con Adamo, il loro scrutarsi e conoscersi da lontano, inseguirsi, spiarsi, procedere separati o a tratti insieme, ripete il cammino che l’uomo e la donna, da secoli, percorrono insieme. Adamo è rude, taciturno, insensibile alle attenzioni della giovane, disinteressato allo spettacolo della natura, del cielo stellato e della Luna.

Eva, al contrario, è attratta da tutto ciò che non conosce e tutto in lei desta una curiosità inesauribile. Sarà l’incontro col serpente, un essere che la spaventa e la affascina allo stesso tempo, che porterà Eva a compiere il primo passo verso una diversa consapevolezza.

Sulla scena si muovono due interpreti, un’attrice e una danzatrice, che esprimono la complessità e la ricchezza del mondo interiore di Eva. Foto: “Il diario di Eva” di Mark Twain e interpretato da Mariella Speranza e Valeria Puppo.  ABov