Home Cronaca Cronaca Genova

Temporale su Genova: pericolo esondazione per il Fegino, diversi allagamenti

0
CONDIVIDI
Temporale a Genova: Corso Marconi

Su Genova si è abbattuto un improvviso e forte temporale ora, alle 03.15, in attenuazione.

Forte temporale in atto su Genova | Foto

Sono diversi gli allagamenti che si registrano e i tombini saltati, fra cui uno in corso Firenze ed un altro in via Era.

La situazione alle 03.15.

Per quanto riguarda gli allagamenti: risultano impraticabili il tunnel di via Milano a Sampierdarena.

Piazzale Adriatico si è allegato con il tunnel di Lungobisagno Istria che è stato bloccato al traffico.

Problemi di allagamento in via Degola dove il sottovaso è stato chiuso

Corso Perrone all’altezza dell’abbazia è allagato ed è a rischio chiusura.

Sorvegliato speciale dalla Protezione Civile è il Fegino che è a rischio esondazione.

Problemi di allagamenti a Riavolo, in particolare in via Carnia.

I tunnel di Brignole e Corso Sardegna sono praticabili, anche se in quest’ultimo sono presenti delle pozze.

Grande lavoro della Polizia Locale che con diverse pattuglie sta presidiando i punti critici.

Primi interventi dei Vigili del fuoco e degli autospurgo.

Aggiornamento ore 03.45.

La situazione sta migliorando su tutti i fronti con i rivi sotto il livello di guardia e i tunnel riaperti e praticabili

L’analisi di Arpal

Nelle ultime tre ore una struttura temporalesca si è formata sulla parte orientale della zona D intensificandosi e rimanendo stazionaria sulla Valle Stura dove si sono registrate precipitazioni molto forti. Innescata da una convergenza tra un flusso da est, sudest sul Golfo di Genova e un flusso da nord, nordovest sul Savonese, tale struttura si è organizzata spostandosi lentamente verso est e interessando la parte occidentale della zona B con precipitazioni fino a molto forti, in particolare sulla Val Polcevera, e associata intensa attività elettrica.

“I livelli delle sezioni strumentate – spiegano da Arpal – non segnalano significativi innalzamenti, ma data la natura temporalesca delle precipitazioni non si escludono repentini innalzamenti del reticolo fluviale minore dei piccoli rii e allagamenti anche diffusi in ambito urbano legati alle piogge e all’insufficiente drenaggio del reticolo fognario urbano.