Home Spettacolo Spettacolo Genova

Teatro della Tosse 2019, incontrarsi dal vivo

0
CONDIVIDI
Teatro della Tosse 2019, incontrarsi dal vivo

Il Teatro della Tosse presenta il cartellone del primo semestre 2019, continuando nell’intento di incontrarsi dal vivo, di formare una comunità  non  virtuale, in uno spazio condiviso da chi agisce e chi guarda.

Vivo è il teatro che si crea e che si ospita, in sala e nelle piazze, capace di comunicare al di là della parola a un pubblico vasto e trasversale.

Un teatro aperto alla creatività, alla formazione delle nuove generazioni di artisti e di spettatori, a momenti di riflessione proposti dai singoli cittadini, dalle Associazioni e dalle Istituzioni.

Legati al presente o fondati sul mito, i temi di cui si parla sono  centrali nell’odierno dibattito pubblico: il diritto a una buona vita, il conflitto, l’identità, il sacro. Un teatro contemporaneo, mix di ogni arte espressiva.

Dal vivo è il titolo del 2019, in continuità con il Presente, con cui Tosse sintetizza il 2018 e con lo slogan Incontriamoci, con il quale si sono  riaperte le sale dei Teatri di San’Agostino lo scorso settembre.

Il teatro deve essere un luogo vivo, sia nelle scelte artistiche, sia come punto di riferimento per la comunità. Un posto dove sia piacevole andare per incontrarsi, per guardare, per ascoltare, per dibattere, per confrontarsi con gli altri, per formarsi come cittadini e per ricrearsi.

Perciò la scelta di produrre e ospitare spettacoli che, sia quando frutto di scritture originali, sia quando riferiti al mito o ai grandi classici, parlano un linguaggio contemporaneo, dove prosa, danza, arti visive e musica dal vivo partecipano alla messinscena senza barriere.

Restano  anche nel 2019 la drammaturgia contemporanea, il teatro internazionale e l’attenzione alle nuove proposte teatrali provenienti dal territorio, che creano la spina dorsale del nuovo cartellone.

La programmazione del 2019 è stata resa possibile grazie al Ministero per i beni e le attività culturali, al Comune di Genova e alla Regione Liguria ed è sostenuta dalla Compagnia di San Paolo.

Gli spettacoli in cartellone fino a maggio 2019 occuperanno le tre sale Trionfo, Campana, Agorà e anche alcuni luoghi simbolo del centro città come la Chiesa di Sant’Agostino e Piazza Sarzano.

EliP

Il cartello degli spettacoli del Teatro della Tosse 2019

10-12 gennaio

LE RAGAZZE DIS-GRAZIATE, da Shakespeare-Manganelli-Cioran di Mario Jorio con Sarah Pesca.

18-20 gennaio

IL MAESTRO E MARGHERITA, regia di Emanuele Conte e Michela Lucenti testo di Emanuele Conte ed Elisa D’Andrea liberamente ispirato al romanzo di Michail Bulgakov, coreografie Michela Lucenti, impianto scenico Emanuele Conte, animazioni video Paolo Bonfiglio; produzione Fondazione Luzzati-Teatro della Tosse e Balletto Civile.

24-27 gennaio

ANDY WARHOL SUPERSTAR, testo e regia Laura Sicignano, scene e luci Emanuele Conte, con Irene Serini. Produzione Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse / Teatro cargo.

2-3 febbraio

SHAKESPEARE /Sonetti, versione italiana e adattamento teatrale Fabrizio Sinisi e Valter Malosti, regia Valter Malosti, coreografie Michela Lucenti. Produzione CTB Centro Teatrale Bresciano, TPE Teatro Piemonte Europa, Teatro di Dioniso.

5-6 febbraio

SE MIA MADRE MI FACESSE A PEZZI, adattamento e Regia Elena Dragonetti. Produzione Teatro della Tosse  e Narramondo Teatro. Con il sostegno del Conseil des arts du Canada / Canada Council for the Arts dell’Ambasciata del Canada a Roma, dell’Università di Genova e del Dipartimento di Lingue e Culture Moderne.

7-9 febbraio

LES IRRéELS, idea,regia Lou Broquin. Maschere,marionette, scenografia e costumi Lou Broquin, Odile Brisset e Michel Broquin. Produzione Mairie de Toulouse e Cie Créature.

14-16 febbraio

LABBRA, il bagno, un sogno, io di Irene Lamponi, interpretato e diretto da Valeria Angelozzi e Irene Lamponi in collaborazione con Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse con CSO Zapata Genova.

22-23 febbraio

ELLIS ISLAND, ideato, scritto, diretto e interpretato da Maurizio Igor Meta in “creation residency” presso La MaMa Experimental Theatre New York; coproduzione La MaMa Umbria International, URA_Centro Teatrale Umbro con il sostegno di Kilowatt Festival, Qui e Ora Residenza Teatrale in collaborazione con La Corte Ospitale.

28 febbraio – 2 marzo

TEATRI MOBILI. Compagnia Girovago e Rondella; Compagnia Dromosofista

14-16 marzo

SINTOMATOLOGIA DELL’ESISTENZA. Un DSM per medici e poeti di e con Gruppo Teatrale Stranità, aiuto regia Giancarlo Mariottini, regia Anna Solaro, Teatro dell’Ortica.

21-23 marzo

GLI SPOSI, testo David Lescot, traduzione Attilio Scarpellini, regia e interpretazione e riduzione Elvira Frosini e Daniele Timpano; uno spettacolo di Frosini / Timpano

28-30 marzo

LEBENSRAUM, Director and concept Jakop Ahlbom. Performers Reinier Schimmel, Jakop Ahlbom/Yannick Greweldinger, Silke Hundertmark, Leonard Lucieer, Ralph Mulder/Empee Holwerda Music Alamo Race Track. Production management Sarah Faye van der Ploeg Management and sales Marc Pil

4-6 aprile

LA SORELLA DI GESU’ CRISTO di e con Oscar De Summa, produzione La Corte Ospitale, Attodue, Armunia – Castiglioncello Festival Inequilibrio
con il sostegno de La Casa delle Storie e Corsia Of.

9-14 aprile

IL NATALE DI HARRY, di Steven Berkoff con Enrico Campanati, regia di Elisabetta Carosio.

18-20 aprile

PASSAGGI.

3-5 maggio

NESSUNA PIETA’ PER L’ARBITRO Di Emanuele Aldrovandi. Regia Marco Maccieri e Angelo Ruozzi e produzione Centro Teatrale MaMiMò.

17-19 maggio

COME SONO DIVENTATO STUPIDO dal romanzo di Martin Page, drammaturgia e regia Corrado Accordino; produzione Compagnia Teatro Binario 7.