Home Politica Politica Italia

Stupri Rimini e diffamazione, sindaco Camiciottoli contrattacca e denuncia Boldrini

0
CONDIVIDI
Stupri Rimini 2017: il post del sindaco Camiciottoli (Lega)

“Questa mattina mi sono recato in Procura per depositare 4 denunce. Tre a carico della Signora Boldrini e una a carico del Secolo XIX, per aver dichiarato sotto varie ed esplicite forme che io avrei incitato allo stupro della stessa Signora Boldrini”.

Lo ha dichiarato oggi il sindaco leghista di Pontinvrea, Matteo Camiciottoli.

“Vedete – ha aggiunto Camiciottoli – ormai oltre a essere una mia battaglia personale per dimostrare che io mai ho incitato allo stupro di qualcuno e sono al fianco di chiunque faccia battaglie vere.

Perchè un verme che tocca una donna finisca in galera e ci rimanga per tutta la vita.

E’ diventata una battaglia per far sì che ogni cittadino abbia la possibilità di difendersi anche a mezzo stampa e non come vergognosamente hanno fatto alcuni importanti organi d’informazione che hanno dato solo spazio al ‘potente’ di turno, facendo passare un messaggio unilaterale e diffamatorio e fuorviante della verità.

Ma se questo succede a un sindaco cosa succede a un comune cittadino?

Per questo non arretro di un centimetro e continuerò a denunciare questo indegno modo di fare informazione”.