Home Cronaca Cronaca Genova

Stasera in vico delle Mele procuratore, questore e assessore: non possono esistere zone franche

0
CONDIVIDI
Polizia nel Centro storico di Genova (foto d'archivio)

Centro storico in mano a loro. Dopo le aggressioni per strada ai residenti di vico delle mele da parte di africani, presumibilmente spacciatori di droga, e la conseguente protesta degli abitanti che da alcune sere scendono in strada per ripulire con manichetta d’acqua e ramazze il vicolo parallelo a via San Luca, le istituzioni rispondono con più agenti, carabinieri e militari di ronda, ma anche con un’iniziativa conviviale.

Stasera, infatti, il procuratore capo Francesco Cozzi, il questore Sergio Bracco e l’assessore comunale alla Sicurezza Stefano Garassino hanno in programma di cenare alla Trattoria Sociale in vico delle Mele e di tenere un incontro informale con alcuni residenti della zona tra Banchi e Maddalena.

Ieri sera alcune decine di residenti si sono riuniti in piazza per decidere il da farsi: “Siamo ostaggi a casa nostra. Così non si può più andare avanti”.

“Le istituzioni insieme per trovare soluzioni ai problemi e concordi nel rispondere ai delinquenti che non esistono zone franche dove lo stato non c’è” ha commentato l’assessore Garassino.