Home Sport Sport La Spezia

Spezia-Pro Vercelli, Gallo: Dovremo essere concreti

0
CONDIVIDI

Ultimo giorno di preparazione per mister Fabio Gallo e i suoi ragazzi in vista della sfida casalinga contro la Pro Vercelli; prima del ritiro pre gara il tecnico di Bollate ha incontrato gli organi di informazione presso la sala polifunzionale ‘Rino Capellazzi’:

“Torniamo da Foggia con il rammarico di non aver concretizzato le occasioni avute e con un rigore non dato su Granoche che avrebbe inciso non poco. Di certo avremmo potuto fare di più, avremmo potuto ottenere il giusto pareggio; non è la prima volta che ci capita, ma andiamo avanti.

Ora affrontiamo le ultime tre gare in cui proveremo a vincere, come è giusto che sia. Sappiamo di affrontare una squadra, la Pro Vercelli, che verrà al Picco per giocarsi il tutto per tutto, a caccia di punti. Domani servirà una prestazione che sia di sostanza, dovremo essere dentro la partita per tutta la sua durata.

Il calendario prevede ancora tanti scontri diretti, la classifica ha ancora tanto da dire; lo avevamo detto ad inizio stagione e questo campionato si è confermato davvero difficile e imprevedibile; è ancora presto per le sentenze definitive, specie nella parte bassa della classifica, per fortuna la salvezza, sebbene non matematica, dovrebbe essere cosa fatta.
Bisogna sempre capire quali e quante aspettative ci sono; noi siamo i più rammaricati perché ci siamo resi conto che avremmo potuto fare qualcosa di più, in particolare dopo i 30 punti dell’andata; il rammarico sta lì. Il calcio non è una scienza esatta; a volte ci sono giocatori che danno di più, a volte di meno, e non per mancanza di impegno; i problemi che ci sono capitati li abbiamo sempre affrontati.

Gilardino? E’ il nostro giocatore più in vista; lo abbiamo avuto molto poco, ma quando è stato disponibile lo abbiamo utilizzato ed ha fatto la differenza, ha caratteristiche uniche. Peccato abbia avuto tanti problemi fisici; la decisione se continuare o meno sta a lui.
I giovani? Nessuno gioca a priori, ma come con Mulattieri se riterrò opportuno non ci saranno problemi a mandarli in campo.

Queste ultime partite possono condizionare la valutazione di una stagione, è normale che sia così; bisogna giocare con il massimo dell’impegno e sono certo che i tifosi ci daranno una mano”.