Home Sport Sport La Spezia

Spezia, Augello: Proseguiamo su questa strada

0
CONDIVIDI
Spezia Calcio

Terza presenza in maglia bianca per Tommaso Augello, che a Chiavari è stato tra i protagonisti del primo storico successo aquilotto in casa della Virtus Entella e che in vista della sfida al Venezia, si racconta così ai microfoni della stampa.

”Sono discretamente contento della mia prova; erano diverse gare che non giocavo, pertanto nel primo tempo ho fatto un po’ di fatica, ma con il passare dei minuti le gambe hanno iniziato a girare ed è andata meglio.

A Chiavari eravamo determinati a cogliere i tre punti e ci siamo riusciti con una prestazione solida ed intelligente, vincendo per la prima volta in campionato dove lo Spezia non era mai riuscito, ora dobbiamo proseguire su questa strada; siamo davvero contenti, l’Entella ha provato a metterci sotto pressione nella prima frazione, poi nella ripresa il ritmo si è un po’ abbassato ed è uscita fuori la nostra qualità che ha deciso l’incontro.

Questa è la mia prima esperienza in Serie B, sapevo sarebbe stata dura, ma ad inizio stagione mi ero promesso che avrei stretto i denti e sarei rimasto qua fino alla fine, determinato a sfruttare al massimo tutte le occasioni e sono orgoglioso di essere ancora parte di questo grandissimo gruppo e di questo importante Club.

Sulla mia corsia c’è Lopez, un grandissimo calciatore, ha un carisma eccezionale ed in carriera ha vinto tanto, pertanto non mi resta che continuare ad allenarmi con serietà ed impegno, cercando di migliorarmi giorno dopo giorno ed apprendere il più possibile da lui; ovviamente nel mio futuro sogno una maglia da titolare, ma al momento c’è da rimanere concentrati sul campionato attuale e continuare a remare tutti dalla stessa parte, pensando al bene della squadra.

Con il Venezia sarà una bella battaglia, una sfida dura contro una squadra capace di non far giocare bene l’avversario, ma è ancora prematuro parlare di sfida playoff, per ora il nostro obiettivo rimane il raggiungimento dei cinquanta punti.

I tifosi? Il loro entusiasmo è fondamentale, a Chiavari sembrava di giocare al “Picco” e contro il Palermo è stata una serata emozionante anche per chi non è sceso in campo”.