Home Politica Politica Savona

Spazi pubblici ospedale San Paolo usati per propaganda politica, la denuncia di Ardenti

0
CONDIVIDI
S. Paolo di Savona, propaganda contro il Governo. La denuncia di Ardenti (Lega)

“Spazi riservati a comunicazioni di servizio ai pazienti, al pubblico e ai dipendenti dell’Ospedale San Paolo di Savona ed usati, invece, per fare propaganda politica”. La denuncia arriva dal vice capogruppo regionale Lega Nord Liguria-Salvini, Paolo Ardenti.

“Arci e sinistra – spiega Ardenti – usano gli spazi riservati a comunicazioni di servizio ai pazienti, al pubblico e ai dipendenti dell’ospedale, per fare propaganda politica.

Sulle bacheche allestite dai responsabili della direzione sanitaria, fanno brutta mostra di sé volantini e manifesti contro il Governo.

Addirittura, la locandina che pubblicizzava l’evento di giovedì scorso al Comune di Savona intitolato ‘Il decreto Sicurezza del Governo della paura’ e organizzato da associazioni direttamente coinvolte o comunque sostenitrici del business migranti, è ancora lì e non è stata tolta da nessuno.

Tra gli altri manifesti di propaganda, mai rimossi dai responsabili della direzione sanitaria, su bacheche e pareti interne del San Paolo figurano anche quelli di Lotta Comunista che annunciavano la manifestazione dello scorso 29 settembre ‘Opposizione proletaria al Governo della paura e del razzismo’ e quelli intitolati ‘L’europeismo straccione del Governo razzista’”.

“Auspico che fatti del genere non accadano mai più – conclude Ardenti – E’ inaccettabile. Invito Arci e sinistra a trovare altre sedi, diverse da quella delle bacheche di servizio di un ospedale pubblico, per fare la loro propaganda politica contro le azioni sostenute dalla maggioranza del Parlamento votata dai savonesi e dagli italiani”.