Home Cronaca Cronaca Savona

Spara nel proprio bosco, dopo diniego polizia: denunciato ed armi sequestrate

0
CONDIVIDI
Spara nel proprio bosco, dopo diniego polizia: denunciato ed armi sequestrate

Sequestrate 16 armi per lo più fucili e munizionamento

Savona. Chiede l’autorizzazione per sparare nel bosco di sua proprietà. Gli viene negato, ma lui lo fa lo stesso e, in un’occasione, si filma e posta anche il contenuto sui social.

Il risultato: armi e relativo porto ritirati. A finire nei guai a Balestrino un ventiseienne.

La Divisione di Polizia Amministrativa ha accertato gravi episodi di abuso in materia di armi. In più occasioni, nelle aree boschive vicine al paese, sono infatti stati segnalati colpi di arma da fuoco, che hanno destato allarme nella cittadinanza.

I poliziotti sono riusciti a risalire all’identità del responsabile dopo attività d’indagine che hanno permesso di stabilire che si trattava della stessa persona che, poco tempo prima, aveva chiesto sia alla Questura che al Comune competente, informazioni circa la possibilità di sparare con armi da fuoco in zone boschive, ottenendo risposta assolutamente negativa.

E’ scattato il ritiro di ben 16 armi, principalmente fucili, oltre a numerose munizioni e gli è stato ritirato il porto d’armi.