Home Cronaca Cronaca Genova

Scritte no vax su Ponte di Genova e Radura della Memoria: indaga la Digos

0
CONDIVIDI
Nuovo Ponte di Genova-San Giorgio imbrattato con scritte no vax

Scritte no vax contro il premier Mario Draghi, il governatore ligure Giovanni Toti, il Governo e i vaccini anti Covid sono comparse ieri su diversi piloni del nuovo Ponte di Genova, dove sorge la “Radura della Memoria” dedicata alle 43 vittime del Ponte Morandi.

“Governo criminale”, “Memoria per l’incuria dei morti di Stato”, “I vax uccidono” sono alcune delle numerose scritte in vernice rossa e firmate con la “doppia V” di ViVi che hanno deturpato un luogo simbolo realizzato in ricordo della tragedia del 14 agosto 2018.

Gli investigatori della Digos genovese ha acquisito i filmati delle telecamere della zona.

Secondo le prime informazioni, i vandali avrebbero agito con il buio anche perché di giorno è presente un info-point dedicato al progetto del Parco del nuovo Ponte di Genova-San Giorgio.

I responsabili del Comune di Genova, attraverso Aster, hanno provveduto a fare cancellare le scritte no vax.

I piloni imbrattati verranno ridipinti con il colore originario.